Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Acque Minerali, A Ciascuno La Sua


31 marzo 2012 ore 15:01   di C_F_Rizzo  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 636 persone  -  Visualizzazioni: 1484

In base al contenuto e al tipo di residuo fisso, le acque minerali hanno un'azione benefica diversa sul corpo. Per migliorare la digestione e per le malattie renali sono adatte quelle ricche di bicarbonato. Quelle che contengono molto calcio, invece vanno bene per la crescita, per la prevenzione dell'osteoporosi e dell'ipertensione. Per rafforzare la dentatura e prevenire le carie sono indicate quelle ricche di fluoro. Sono invece leggermente lassative le acque ricche di solfato e magnesio. Quelle ferruginose compensano carenze di tale sostanza.

Le acque minerali sono classificate a seconda della quantità di sali minerali disciolti in un litro, misurati dopo evaporazione a 180 °C ed espressi in milligrammi/litro, indicato sull'etichetta come residuo. Ecco di seguito la classificazione:


- MINIMAMENTE MINERALIZZATE (Residuo Fisso 50 mg/l). Sono acque leggere indicate per l'infanzia. - OLIGOMINERALI (Residuo Fisso tra 50 e 500 mg/l). Favoriscono la diuresi e poiché contengono poco sodio possono essere usate in caso di ipertensione. - MEDIOMINERALI (Residuo Fisso tra 500 e 1500 mg/l). Sono utili per chi pratica sport perché consentono di reintegrare i minerali persi con il sudore. - RICCHE DI SALI MINERALI 1500mg/l). Sono acque terapeutiche, da bere solo sotto il controllo medico.

Acquistando una qualsiasi bottiglia d'acqua troviamo un'etichetta che risulta di fondamentale importanza per comprendere di che tipo di acqua si tratti. E' quindi necessario riuscire a comprendere cosa indicano determinate voci e in particolare: PH, indica l'acidità dell'acqua. Se il valore è 7 vuol dire che l'acqua è neutra. Più il valore è basso (sotto il 7) è più l'acqua è acidula, cioè ricca di anidride carbonica. L'acqua acidula è leggermente astringente. Più il PH è superiore a 7 e più l'acqua è alcalina (la quale ha un'azione diuretica e leggermente lassativa). NITRATI E NITRITI, i valori di queste sostanze vengono tenuti sotto controllo perché sopra certi livelli possono risultare nocivi. Il limite massimo consentito per i nitrati è 45 mg/l e 10 mg/l per l'infanzia, mentre per i nitriti il limite massimo consentito è 0,02 mg/l. RISULTATI ANALITICI, è l'elenco dei diversi minerali disciolti nell'acqua espressi in ioni. Indica, cioè, la composizione dettagliata del residuo fisso. DUREZZA, è il valore del calcare sciolto nell'acqua. Più il valore è alto e più l'acqua è calcarea.

Acque Minerali, A Ciascuno La Sua

Articolo scritto da C_F_Rizzo - Vota questo autore su Facebook:
C_F_Rizzo, autore dell'articolo Acque Minerali, A Ciascuno La Sua
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione