Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Agomelatina: Quando Insonnia E Depressione Vanno Di Pari Passo


26 agosto 2010 ore 08:23   di Tiziana  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 2452 persone  -  Visualizzazioni: 3741

Approvata da EU e da ENEA, l’agomelatina (Valdoxan il nome commerciale) è la nuova frontiera che forse permetterà il progressivo abbandono delle benzodiazepine: svolge infatti una funzione dualistica di regolazione del ritmo circadiano e di risincronizzazione dei ritmi sonno-veglia. Tralasciando la cosiddetta insonnia primaria (che consiste in una difficoltà, di causa oscura, ad iniziare o a mantenere il sonno), l’agomelatina è efficace nell’insonnia terminale tipica della depressione e dello stato ansioso, vale a dire quella che coglie verso le tre-quattro del mattino e non fa più dormire. Non dimentichiamo che disturbi del sonno sono frequenti anche nella sindrome bipolare e nel disturbo ciclotimico, dove il cambiamento repentino di umore durante la giornata può provocare uno stato di eccessive attività ed euforia alternate a crisi depressive che possono arrecare danni al paziente e agli altri.

Le cause dell’insonnia sono molteplici: organiche, ad esempio dovute al morbo di Alzheimer poiché i ritmi sonno-veglia sono invertiti, l’ipertiroidismo, il ciclo mestruale, anomalie del cuore, del respiro e dell’intestino; stili di vita sbagliati che portano all’eccesso di cibo, all’uso e all’abuso di alcoolici (alcoolismo cronico) e di stupefacenti quasi sempre hanno come conseguenza l’insonnia e in queste situazioni la ricerca di un trattamento adeguato può risultare difficoltoso per il medico poiché il paziente tende a mentire o a non riconoscere il problema.


La cura dell’insonnia un tempo era prevalentemente farmacologica e si usavano le benzodiazepine, ad esempio diazepam, alprazolam, bromazepam, triazolam; oggi, grazie a nuovi tipi di molecole come l’agomelatina si ricorre alle benzodiazepine per poco tempo e sotto stretto controllo medico, adottando soluzioni mirate caso per caso. La nuova molecola infatti non incide sull’aumento del peso corporeo, non ha effetti indesiderati come sindrome serotoninergica (tipico effetto collaterale degli antidepressivi di vecchia generazione), disturbi gastro-intestinali e della sfera sessuale: da qui l’alta tollerabilità del farmaco. Dubbia l’efficacia della melatonina, farmaco da banco: la risposta varia da soggetto a soggetto e in alcuni sortirebbe l’effetto contrario.

Tornando all’insonnia, in linea di principio è indifferente il luogo in cui si dorme: mare, montagna o lago la reazione è puramente individuale; soggetti particolarmente sensibili devono stare comunque attenti all’altitudine. Non esistono infine cibi che aiutano il sonno, piuttosto è bene mangiare leggero e andare a dormire almeno due tre ore dopo il pasto; la cioccolata però contiene triptofano, una sostanza calmante. Quindi una barretta o un quadratino sono un gradito “confortino”, a patto che sia di ottima qualità e fondente per salvaguardare la linea!

Articolo scritto da Tiziana - Vota questo autore su Facebook:
Tiziana, autore dell'articolo Agomelatina: Quando Insonnia E Depressione Vanno Di Pari Passo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Abc
    #1 Abc

Nei test pre-marketing l'agomelatina e' risultata tossica per il fegato e va' assunta con cautela monitorando la funzionalita' epatica...non mi sembra un farmaco tanto maneggevole...

Inserito 26 agosto 2010 ore 20:21
 
  • AipsiMed
    #2 AipsiMed

Sul sito web dell?Associazione Medica Italiana Psichiatri è stato aperto un forum, rivolto a tutti, per condividere le esperienze su questo nuovo farmaco. Il forum è questo link: http://www.aipsimed.org/node/6691/

Inserito 13 ottobre 2010 ore 18:04
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione