Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Aloe Vera, Benefici, Ma Anche Miti E Leggende Del Mercato


24 agosto 2014 ore 13:05   di StellaFree  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 442 persone  -  Visualizzazioni: 935

Negli ultimi anni si sente moltissimo parlare dell’aloe , miracolosa pianta che cresce e prospera nei climi caldi , conosciuta ed utilizzata dal uomo sin da tempi molto remoti .
Si fa riferimento alla conoscenza e l’utilizzo di questo vegetale dalle molteplici virtù , già dai tempi dei Faraoni ,circa 6.000 anni fa.

Quanti sono stati incalzati al acquisto di bevande a l'aloe da qualche conoscente che , entusiasta dei " meravigliosi risultati ottenuti " , vi propone di comprarlo tramite la" sua azienda " , quella da cui si rifornisce e con cui collabora ?
Fin qui niente di male , la natura è amica dell’uomo da sempre , la farmacologia da sempre e a tutto oggi riconosce e sfrutta i principi attivi presenti nei vegetali.
Ogni volta che ci prepariamo anche una semplice camomilla , non stiamo facendo altro che fruttare antiche conoscenze erboristiche


Ma un giorno girando per i reparti di un grande supermercato , mi sono resa conto che , ogni settore conteneva almeno una referenza che vantava al suo interno il " succo d’aloe vera o gel d' aloe " .
Detergente per piatti , detersivo per panni , saponi per pavimenti e superfici di ogni genere , guanti in gomma o in lattice con , indovinate un po’ ?........Aloe vera .

Incuriosita ho incominciato una singolare caccia al tesoro per il supermercato .
Spostandomi da reparto in reparto, dal food al non food , dalla cosmesi al settore dei prodotti per la prima infanzia , la musica non cambia di molto.
Praticamente gli unici articoli che si salvano dalla "contaminazione d’aloe " sono quelli freschi , non ve ne traccia nel pesce , la carne, le verdure e la gli affettati da banco , ma non disperate , probabilmente presto troveremo la miracolosa sostanza negli imballaggi da trasporto , che ovviamente , avendo un valore aggiunto, pagheremo qualche cosina in più.
Sempre più incuriosita ho approfondito la conoscenza di questo elisir di lunga vita , e devo dire, che se non fosse già scattata in me, una vocina insistente , che continua a ripetere " è marketing, è marketing " ,probabilmente , al secondo sito visitato , avrei cliccato su " aggiungi al carrello " .

Notevoli sono le proprietà che questa pianta medicinale facente parte della famiglia delle Liliaceae .
Secondo le informazioni raccolte il succo d'aloe vera è un toccasana per :
depurare , stimolare il sistema immunitario , è un lenitivo naturale , un antitumorale ( quando si utilizzano questi termini divento sempre sospettosa , è una reazione istintiva ) e ancora , è un lassativo , unico nella cura della pelle , cura dei capelli , cura dei denti ,in quanto antibatterico e antinfiammatorio naturale .
Insomma mi chiedo , come ho fatto a vivere e a sopra vivere, sino ad ora senza usare questo estratto miracoloso ?

Poi pero scopro che , come per quasi ogni cosa , esistono anche gli effetti collaterali .
Chi ne propone l’uso a l’abuso si dimentica d' informare che se ingerito , magari con l’intento di utilizzare l’aloe come integratore alimentare,(sono presenti naturalmente 20 minerali , 18 aminoacidi ) non deve perdere di vista che contiene anche antrachinoni , sostanze che hanno effetti lassativi e non è detto che tutti ne abbiano bisogno .
Anzi, aumentare il numero delle evacuazioni intestinali , può essere dannoso , nei casi estremi questo processo può interferire con il corretto assorbimento di farmaci .
È’ sconsigliato l’utilizzo alle donne in gravidanza ed in allattamento , l’aloe è una di quelle sostanze che passa nel latte materno e lo rende amaro , senza contare che gli effetti lassativi possono giungere attraverso il latte al bambino .
Molta attenzione devono avere i diabetici , perché recenti studi , hanno dimostrato che l’ingerimento del succo d’aloe, porta a una diminuzione del glucosio nel sangue, se usato in concomitanza con farmaci ipoglicemizzanti senza opportuna supervisione medica , si può incorrere nel rischio di ipoglicemia .

Al dunque quindi, come sempre , la via di mezzo , la giusta conoscenza e l’applicazione del buon senso, sono i migliori consiglieri ,per non cadere vittime di una moda commerciale.
Le industrie individuano una esigenza di mercato , la voglia di prodotti sani , naturali e benefici per la salute e cavalcando l’onda, invadono il mercato con ciò che più incontra il favore del consumatore .
In questo modo si imbrigliano nel consumo anche coloro che non frequentano assiduamente il reparto biologico .
Alla nostra capacità di valutazione resta la responsabilità di stabilire che senso abbia spendere di più per l’acquisto di un detergente per lavatrice , che sarà anche arricchito d’aloe e dei sui benefici , ma che nel contempo continua ad avere nel suo interno tensioattivi chimici , che comunque verranno a contatto con la nostra pelle e i soggetti sensibili e allergici conoscono i risultati .
Per tutti gli altri , vi basti sapere che il risciacquo del bucato non elimina completamente i residui di sapone , residui che in relazione con l’organo della pelle , in taluni , scatenano prurito e nelle persone più sensibili eruzioni cutanee.

Quando il mercato propone con troppa insistenza , ponetevi sempre qualche domanda , non per denigrare il prodotto stesso , ma per decidere in quale forma e misura esso possa essere utile alle nostre esigenze e non alla funzionalità del mercato stesso .

Articolo scritto da StellaFree - Vota questo autore su Facebook:
StellaFree, autore dell'articolo Aloe Vera, Benefici, Ma Anche Miti E Leggende Del Mercato
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione