Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Anoressia, Un Modo Sbagliato Di Punirsi


14 ottobre 2010 ore 17:05   di rossellina  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 306 persone  -  Visualizzazioni: 502

Anoressia, cancellare insieme ai chili la propria incapacità di comunicare il dolore.

Non se ne parla mai abbastanza di questa malattia del corpo e della psiche, che colpisce tutte le età e classi sociali e che porta a rincorrere ossessivamente la magrezza per autopunirsi, per poter controllare il proprio corpo, e dietro la quale c'è tanta sofferenza e, spesso, un disperato grido di aiuto mascherato da ricatto affettivo. Si calcola che in Italia soffrano di disturbi alimentari almeno 3 milioni di persone, principalmente donne, maggiormente ragazze tra i 17 ed i 23 anni, molte delle quali soffrono della forma mista: digiuni alternati ad abbuffate compulsive.


Anche le celebrità ne soffrono, torturando il corpo con allenamenti pazzeschi, diete da capogiro, pillole antifame, diuretici..e qualche volta vengono strappate alla morte per un soffio, volti scavati e corpi da grissino. Del resto, l'anoressia non è un disturbo dell'appetito ma della personalità e chi vive sotto i riflettori può arrivare ad un culto della propria immagine maniacale. Fuorviato da falsi modelli.

Anoressia, Un Modo Sbagliato Di Punirsi

Le storie di chi soffre di anoressia sono sempre le stesse: personalità insicure segnate da traumi infantili, separazioni, abusi, lutti, che, non potendo modificare il proprio vissuto nè l'ambiente che le circonda, si concentrano esclusivamente su se stesse, illudendosi di poter controllare almeno il proprio corpo che, se ci riflettiamo, è abbastanza facile da cambiare. Si rimuovono problemi ed esperienze negative concentrandosi sul proprio peso, arrivando a pesarsi anche 30 volte al giorno e sfidare la morte, convinte di non essere mai abbastanza magre.

Ma guarire dall'anoressia si può, a patto di riuscire a chiedere aiuto, meglio se ad esperti, che aiutino a capire che si può avere le potenzialità di uscire da dove i malati si sono auto-confinati, si può sfuggire dalla tirannia della bilancia e riprendere a relazionarsi con se stesse e con gli altri in modo sano e felice.

Occorre un medico giusto, uno psicoterapeuta specializzato in questi disturbi. Ci sono anche delle ottime comunità riabilitative, alle quali rivolgersi per terapie individuali o di gruppo.

Articolo scritto da rossellina - Vota questo autore su Facebook:
rossellina, autore dell'articolo Anoressia, Un Modo Sbagliato Di Punirsi
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

Bello questo articolo: hai ragione, di queste cose non si parla mai abbastanza. Spero che ciò che hai scritto possa aiutare qualche ragazza. Io intanto ti accendo tutte e 5 le stelline. Ciao!

Inserito 14 ottobre 2010 ore 17:39
 

Ah, 6 stata tu, grazie per il super voto ed i complimenti. Mi associo alla speranza, questo era il motivo x scrivere l'articolo. Indirettamente conosco il problema. Anche io t leggo, bravissima (solo ke non so come si vota!) Ciao.

Inserito 14 ottobre 2010 ore 18:31
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione