Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Come Inquinare Meno Partendo... Dagli Assorbenti!


6 dicembre 2011 ore 00:09   di semiramide  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 1262 persone  -  Visualizzazioni: 2380

Come tutte le donne ben sanno, durante il periodo di ciclo mestruale vengono usati abitualmente un numero cospicuo di assorbenti, esterni o interni. Gli assorbenti più consumati sono chiaramente quelli che ci vengono mostrati ogni giorno dalle pubblicità in televisione, radio e giornali.

La verità è che questi tipi di assorbenti sono estremamente inquinanti perchè fatti con un tipo di gel policrilato super assorbente derivante dal petrolio. Proprio a causa dell'elevato contenuto in plastica presente non sono nè riciclabili nè biodegradabili; anche il loro processo di smaltimento crea una serie di sostanze inquinanti come la diossina che provoca inquinamento atmosferico e degli oceani. È stato calcolato che solo in Italia ogni anno vengono consumati circa 6.000.500.000 tra assorbenti e tamponi che producono circa 120.100.000 chili all’anno di rifiuti.


Per cercare di risolvere questo problema si è dato uno sguardo al passato quando le donne usavano panni che poi avrebbero lavato e riutlizzato. Sono stati creati, infatti, degli assorbenti lavabili in cotone biologico: hanno una spugna interna di cotone, la parte a contatto con la pelle è o di micropile o cotone e canapa, il rivestimento esterno è di poliuretano laminato. Sulle ali si trova una clip o una chiusura strappo per poterli chiudere sulla mutanda. Lavarli è semplicissimo. Una volta usati basta lasciarli un po' in ammollo in acqua fredda e poi lavarli normalmente a mano o in lavatrice con pochissimo sapone, per non rischiare di far perdere la loro assorbenza e per evitare fastidiose irritazioni. Da evitare assolutamente l'uso dell' ammorbidente, della candeggina o altri sbiancanti chimici. Un assorbente di questo tipo, se usato correttamente, può durare fino a 7- 8 anni.

Come Inquinare Meno Partendo...  Dagli Assorbenti!

Per le donne che invece non hanno problemi ad usare assorbenti interni è stata inventata una coppetta in silicone ipoallergenico che raccoglie il flusso invece di assorbirlo. La coppetta, è morbida e flessibile e per inserirla bisogna prima piegarla. Una volta rilasciata si aprirà all'interno della vagina e servirà come contenitore per il flusso. Può essere usata da tutte le donne perchè è fatta di un materiale ipoallergenico senza sostanze chimiche e può essere tollerata anche da donne allergiche. La differenza con gli assorbenti lavabili è che per lavarla basta svuotarla, sciacquarla con acqua fredda ed è subito pronta per essere riutilizzata. La coppetta, se utilizzata correttamente, può durare fino a 15 anni.

Come Inquinare Meno Partendo...  Dagli Assorbenti!

Per chi, invece, non se la sente di utilizzare uno di questi due nuovi metodi sono stati inventati anche gli assorbenti usa e getta biologici. Fatti totalmente in cotone biologico, una volta usati vengono gettati nel sacchetto dell'umido perchè possano essere smaltiti come prodotti organici.

Passare ad uno di questi tipi di assorbenti è un gesto concreto a vantaggio dell'ambiente, basta solo essere aperti a sperimentare nuovi metodi. Ci si accorgerà, inoltre, che i primi due tipi di assorbenti citati non solo sono più comodi e non inquinanti rispetto a quelli a cui eravamo sempre abituate, ma sono anche più "economici". Esclusa la spesa iniziale, infatti, ogni anno che passa ci accorgeremo di quanti soldi abbiamo risparmiato evitando di comprare ogni mese numerosi pacchi di assorbenti usa e getta. .

Articolo scritto da semiramide - Vota questo autore su Facebook:
semiramide, autore dell'articolo Come Inquinare Meno Partendo...  Dagli Assorbenti!
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione