Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Donne In Sala Parto: Salute E Denaro


31 agosto 2010 ore 17:58   di Arameoerrante  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 383 persone  -  Visualizzazioni: 709

Le cronache sanitarie di questi giorni richiamano l'attenzione su una realtà tutta italiana: il parto mediante taglio cesareo. Gli ultimi eventi di cronaca sanitaria, al di là delle problematiche legate all'equilibrio psichico del personale medico, attirano l'attenzione su un'anomalia meridionale. In Italia e, in particolare, nelle regioni del Sud, il numero dei parti che avvengono mediante taglio cesareo è esorbitante e, a meno di non voler concludere che le donne del Sud Italia non siano sane o siano troppo problematiche, le conclusioni da trarne sono altre. La questione è capire che rapporto c'è tra la salute e il denaro.

Il rapporto Euro-Peristat 2008 evidenzia che la percentuale di cesarei va dal 20% della Provincia autonoma di Bolzano al 60% della Regione Campania. In Campania il 60,5% dei parti sono cesarei; in Sicilia il 52,4%, in Molise il 48,9% e in Puglia il 47,7%. Spostandoci verso nord, invede, troviamo che la percentuale si riduce drasticamente, attestandosi tra il 24 e il 28%.
Come leggere questi dati?


Un parto cesareo è fonte di reddito straordinaria per il medico e il personale che lo compie e produce denaro altrimenti non disponibile. Non è nemmeno un caso il forte indebitamento delle regioni del Sud per le spese sanitarie. Occorre ricordare che un parto cesareo costa quasi il doppio di un parto naturale. Mediamente un cesareo costa allo Stato 5.000€, contro i 2.800-3.000€ di un parto naturale. Quindi, da un lato lo Stato spende di più, ma guadagnano notevolmente le strutture private convenzionate e i medici in questione.
Un altro motivo per cui il parto cesareo ha tanto successo è la "dolcezza" che lo contraddistingue: è un parto indolore, del quale però si sottovalutano spesso i rischi e le conseguenze. Il parto cesareo, come risulta dai dati, è sempre più dettato da esigenze di denaro che da esigenze di salute.

L'Italia è ben lontana dal traguardo di ridurre i parti cesarei per omologarlo alla media europea, come richiesto più volte dall'OMS. E i suoi buoni motivi l'Italia li ha: il cesareo frutta davvero! E forse è il caso di considerare anche questa consuetudine italiana, almeno a livello etico, alla stregua della corruzione. Spesso le madri in attesa, donne evidentemente che si affidano ai loro medici, diventano, senza saperlo vittime improprie di corruzione e sulla loro pelle e sulla pelle del loro bambino si lucra denaro. Mentre ci si sdegna per gli ultimi eventi avvenuti nelle corsie ospedaliere italiane, bisogna allora porsi seriamente il problema della salute nella sua complessità. Le soluzioni? Difficile essere concreti per chi non è del campo, ma un ritorno all'etica e alla giustizia non guasta: il giuramento di Ippocrate non sembra più sufficiente, soprattutto al sud.

Articolo scritto da Arameoerrante - Vota questo autore su Facebook:
Arameoerrante, autore dell'articolo Donne In Sala Parto: Salute E Denaro
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione