Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Fecondazione Artificiale Eterologa: C' è Rischio Di Incesto Inconsapevole


28 settembre 2011 ore 15:30   di KungFuGirl  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 750 persone  -  Visualizzazioni: 1348

In futuro non molto lontano potremmo essere tutti fratelli. Non si tratta di un'affermazione biblica nè men che meno pacifista: la "fratellanza", in questo caso, sarebbe di tipo scientifico e biologico, condivideremmo, insomma, gran parte del nostro patrimonio gnetico con tutti gli altri esseri umani del pianeta.

Negli Stati Uniti il crescente numero di nati da inseminazione artificiale eterologa (in cui lo sperma non appartiene all'aspirante papà ma a un donatore) sta già facendo aumentare il rischio di incesti inconsapevoli, tra fratellastri e sorellastre figli dello stesso donatore. Negli ultimi anni si è assistito ad un crescente ricorso a tecniche di fecondazione eterologa, in cui l'ovulo dell'aspirante madre viene messo in contatto con lo spermatozoo di un donatore, e proprio da qui nasce il problema: i donatori sono troppo pochi per soddisfare la crescente domanda, quindi lo sperma utilizzato proviene più o meno sempre dagli stessi soggetti. Il risultato? Molti dei bambini nati con questo sistema di fecondazione hanno lo stesso papà biologico.


Ciascun bambino nato grazie a questa tecnica di fecondazione artificiale potrebbe avere decine o persino centinaia di fratellastri e sorellastre e senza saperlo, una volta diventato adulto, potrebbe innamorarsi di uno di loro e metter su famiglia, compiendo un vero e proprio incesto senza saperlo. Ogni anno, nei soli Stati Uniti, sono circa 60.000 i bambini nati da donatori, ma solo una piccola parte di questi è registrata in archivi on-line che permettono di scoprire quali e quanti sono i propri fratellastri.

Al di là dell'aspetto etico, a preoccupare sono soprattutto le implicazioni mediche e scientifiche, prima tra tutte la diffusione su larga scala di malattie genetiche sino ad oggi estremamente rare. Ben consapevole dei rischi che la fecondazione eterologa comporta, qualche tempo fa una signora di Washington, Ms Daily, ha fondato un sito web per cercare e "schedare" i fratellastri di sua figlia, una quattordicenne nata in seguito a questo tipo di inseminazione.

Fecondazione Artificiale Eterologa: C' è Rischio Di Incesto Inconsapevole Inseminazione "tradizionale". Così si sa chi è papà

Negli Stati Uniti i donatori di sperma sono identificati da un numero, così la signora Daily non ha faticato molto per rintracciare i consanguinei della figlia adolescente: oggi 150 ragazzi, tutti fratellastri e sorellastre della ragazzina, si riuniscono insieme per le feste e per la fine della scuola. "Vederli tutti insieme è impressionante - ha detto Ms Daily - Si assomigliano in modo incredibile".

Fecondazione Artificiale Eterologa: C' è Rischio Di Incesto Inconsapevole Due gemelli hanno sposato due gemelle. In futuro saremo tutti parenti?

Un'altra signora americana, residente in California, ha comunicato il numero identificativo del padre biologico alla propria figlia "proprio per evitare problemi". Ad un quotidiano locale, la mamma californiana ha dichiarato che sua figlia "Va a scuola con molti ragazzi nati da donatori e di qualcuno di loro si è anche innamorata. Questo tipo di prevenzione deve ormai fare parte della normale educazione sessuale".

Intanto, resisi conto del problema, negli Stati Uniti iniziano a fioccare richieste di maggiore informazione alle coppie che decidono di fare ricorso alla fecondazione assistita eterologa e di norme che limitino il numero di "donazioni". Come detto, la quattordicenne di Washington ha ben 150 fratelli e sorelle che condividono con lei il patrimonio genetico del padre; ora si parla di limitare il numero a 25 bambini che potrebbero nascere dallo stesso donatore. A complicare la situazione, però, c'è il vorticoso giro di denaro che circola attorno al desiderio di maternità e di paternità: gli affari sono affari e negli USA, paradossalmente, ci sono più controlli nel mercato delle auto usate che in quello dei "bambini su ordinazione".

Fecondazione Artificiale Eterologa: C' è Rischio Di Incesto Inconsapevole

Anche la mancanza di archivi nei quali siano registrati tutti i "figli di donatore" complica la situazione: ad oggi soltanto una piccola percentuale è inserita nel sistema e questo contribuisce ad accrescere il rischio di incesto involontario.

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Fecondazione Artificiale Eterologa: C' è Rischio Di Incesto Inconsapevole
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Iome
    #1 Iome

Consigli di una mamma americana: "guarda prima di attraversare, non prendere caramelle dagli sconosciuti e non fare sesso con chi ha il tuo stesso padre biologico"... inquietante!

Inserito 29 settembre 2011 ore 16:08
 

Iome, concordo.

Inserito 11 ottobre 2011 ore 12:30
 
  • eleonora
    #3 eleonora

Io sono innamorata di mio fratello e viviamo assieme. Siamo figli di un padre biologico (noi lo sappiamo), ma non lo abbiamo detto a nessuno. Ora siamo sposati e nessuno deve rompere i coglioni.

Inserito 4 ottobre 2013 ore 02:40
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione