Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Cellulare Per Combattere L' Alzheimer!


17 gennaio 2011 ore 00:10   di spaziovendita  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 444 persone  -  Visualizzazioni: 788

In merito ai nostri famigerati cellulari è stato detto di tutto, una cosa è certa, nessuno riesce più a farne a meno! Una ricerca americana, afferma che i nostri cari cellulari, possono fare del bene alla salute della nostra mente e memoria.

Infatti, presso l’Università della Florida, un gruppo di ricercatori ha ipotizzato e dimostrato che ci possono essere degli effetti positivi dell’uso del cellulare sull’Alzheimer: le onde elettromagnetiche trasmesse dalle antenne dei nostri telefonini, hanno la capacità di ritardare lo sviluppo della patologia e addirittura di farne invertire il corso.


Ricordo che Il morbo di Alzheimer è una demenza degenerativa invalidante, colpisce in genere dai 65anni in poi, ma non sempre, delle volte si verifica anche prima. Questa malattia distrugge progressivamente le cellule cerebrali, rendendo a poco a poco l'individuo che ne è affetto incapace di una vita normale.

Con questo articolo, non voglio certo affermare che basta un cellulare per combattere o prevenire una malattia così brutta, ma lo studio di questi ricercatori, pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease, apre uno spiraglio affinché la ricerca si concentri sui campi elettromagnetici e la cura della demenza, sfruttando come dimostrato gli effetti positivi delle onde e dei campi elettromagnetici sulla memoria. Sarebbe un grande passo in avanti, vista l’ampia e crescente diffusione nella popolazione di questa malattia, 800.000 persone ne soffrono in Italia, e 26.6 milioni nel mondo, sono dati allarmanti! Al giorno d'oggi, non esiste ancora una cura efficace.

Articolo scritto da spaziovendita - Vota questo autore su Facebook:
spaziovendita, autore dell'articolo Il Cellulare Per Combattere L' Alzheimer!
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione