Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Ricetta Medica, Forse Non Tutti Sanno Che.


5 luglio 2011 ore 18:06   di inspired  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 336 persone  -  Visualizzazioni: 648

La ricetta medica non è, contrariamente a quanto pensano tante persone, solo una questione burocratica con lo scopo di acquisire i farmaci gratuitamente ma è un documento molto importante con il quale il medico attesta che il paziente ha assoluta necessità di assumere un determinato farmaco.

Il medico è l’unico professionista autorizzato a prescrivere farmaci e il farmacista non può sostituirsi a lui ma deve eventualmente limitarsi a dare consigli sull’uso del farmaco stesso. Quindi se vi capita di entrare in una farmacia senza la ricetta medica non arrabbiatevi col farmacista se non vuole consegnarvi il medicinale: agisce per il vostro bene. Gli unici farmaci acquistabili senza ricetta medica sono quelli cosiddetti “da banco”, che servono per l’automedicazione di piccoli disturbi.


A seconda della pericolosità dei farmaci, la ricetta può essere “ripetibile” o “non ripetibile”. Se i medicinali non sono particolarmente pericolosi per la salute, viene utilizzata la ricetta “ripetibile” che può essere riutilizzata varie volte; in questo caso il farmacista annota la distribuzione sulla ricetta e la riconsegna al paziente. La ricetta “non ripetibile” viene invece utilizzata per le situazioni in cui il paziente deve essere nuovamente visitato per valutare se le sue condizioni richiedono il prosieguo della terapia o se, al contrario, la cura può essere sospesa; in questo caso il farmacista trattiene la ricetta che dovrà essere conservata per sei mesi.

Esiste però una deroga, fissata da un decreto ministeriale, che prevede che in alcuni casi il farmacista possa consegnare il farmaco anche in assenza della ricetta: qualora si tratti di una malattia cronica che richiede la prosecuzione del trattamento; quando, per esempio, la rottura accidentale di un flacone non consenta al paziente il prosieguo regolare della terapia; nel caso in cui il paziente venga dimesso dall’ospedale lo stesso giorno o nei due giorni precedenti la prescrizione.

Allo scopo di agevolare l’accesso ai farmaci da parte dei pazienti, si potrebbe adottare la soluzione, già in uso in altri Paesi, dei “carnet” di prescrizioni utilizzabili in lunghi periodi. Ci sarebbe però il rischio di sprechi e abusi. Questi problemi potrebbero essere risolti se il farmacista avesse la possibilità di scambiare agevolmente on-line informazioni con il medico; ciò andrebbe a tutto vantaggio del rapporto tra farmacista e paziente.

La Ricetta Medica, Forse Non Tutti Sanno Che.

Articolo scritto da inspired - Vota questo autore su Facebook:
inspired, autore dell'articolo La Ricetta Medica, Forse Non Tutti Sanno Che.
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione