Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Latte Vaccino E Derivati: Toccasana O Pericolo Per La Salute?


11 agosto 2010 ore 22:44   di Tiziana  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 444 persone  -  Visualizzazioni: 749

Per anni ci è stato raccomandato di consumare tanto latte, per generazioni ci è stato insegnato che i formaggi fanno bene ad ossa e denti: per molto tempo inserire questi cibi nel fabbisogno alimentare giornaliero è stato uno dei capisaldi di qualsiasi dieta ritenuta sana; tuttavia queste affermazioni sono state smentite dalle ricerche e dagli studi svoltisi negli ultimi anni: fermo restando che latte e latticini sono ricchi di calcio, il problema sorge nel modo in cui noi reagiamo ad essi e alle conseguenze che nel tempo ci possono portare.

L’organismo del neonato reagisce perfettamente al latte materno poiché nei primi anni di vita si hanno concentrazioni alte di lattasi e di rennina, enzimi di scissione rispettivamente del lattosio e della caseina, (quest’ultima contenuta in grandi quantità nei formaggi) ma il latte vaccino è diverso da quello materno per composizione e ph; d’altra parte, a partire dal terzo anno di vita, diminuiscono considerevolmente le concentrazioni dei due enzimi, fino ad annullarsi in alcuni soggetti. E’ da notare che l’assunzione di latte dopo la prima infanzia comporta la conservazione della rennina ma non abbastanza da digerirlo in modo ottimale: da qui i fenomeni irritativi dell’intestino e dello stomaco che tutti noi conosciamo, non ultimo la colite.


Latte e latticini non soltanto portano disturbi a carico dell’apparato digerente ma anche a quello scheletrico: proprio in quanto proteine animali impoveriscono le ossa di calcio che viene a sua volta espulso per via urinaria, al contrario di ciò che è stato sostenuto per anni. Essi favorirebbero inoltre l’insorgenza del cancro, in particolare quello alla prostata e al seno: come scongiurare la comparsa dell’osteoporosi senza incorrere nel pericolo tumori in attesa di risultati più accurati? Per fortuna Madre Natura propone delle fonti di calcio alternative date da ortaggi a foglia verde, fagioli, mandorle e acque calciche e al solito è raccomandata una modesta attività motoria.

Fin qui tutto bene ma sono da considerare altri fattori non trascurabili: il latte contiene triptofano, un blando sedativo naturale, e stimola la produzione delle endorfine, sostanze chimiche che concorrono nei meccanismi di sopportazione del dolore. Tralasciando in questa sede il fattore economico (seppur rilevante) è importante sottolineare lo scombussolamento che si creerebbe se il consumo di latte e derivati fosse abbattuto drasticamente: la componente abitudini e costumi alimentari è anch’essa importante, a causa della nostra ricca tradizione eno-gastronomica siamo ancora restii a consumare il latte vegetale ricavato da soia, avena, mandorla, riso, nonostante siano essi molto digeribili.

Fortunatamente esiste una soluzione di compromesso: in attesa di un avanzamento delle ricerche possiamo consumare latte e derivati una volta a settimana in quantità modeste (latte un bicchiere e latticini massimo 150-200g, dando la preferenza a ricotta, yogurt e fiocchi di latte in quanto prodotti meno ricchi di grassi; anche un po’ di parmigiano sulla pasta non fa male: basta non eccedere!). Attendiamo anche novità su metodi alternativi di preparazione del cibo: d’altra parte, per ora, cappuccino e besciamella sono deliziosi solo se preparati con latte vaccino!

Articolo scritto da Tiziana - Vota questo autore su Facebook:
Tiziana, autore dell'articolo Latte Vaccino E Derivati: Toccasana O Pericolo Per La Salute?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Riccardo
    #1 Riccardo

Brava Tiziana! Hai fatto conoscere, in modo sintetico,ciò che potrebbe causare un eccessivo consumo di latte e derivati. Quindi consumo si', ma con moderazione e, naturalmente, che abbia purezza e genuinità. Grazie,per aver informato su un alimento che, quotidianamente,passa inosservato.Prosegui ancora a illuminarci su cosa può essere di rischioso e tuttavia compromettente sulla salute fisica e mentale.

Inserito 16 settembre 2010 ore 22:50
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione