Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Nuove Accuse Per Il Bisfenolo A


23 gennaio 2013 ore 17:47   di LunaBlu  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 367 persone  -  Visualizzazioni: 982

Il bisfenolo A è una sostanza chimica presente in diversi tipi di plastica per prevenire la corrosione e migliorarne l’aspetto. E’ risaputo che può provocare danni alla salute infatti in Europa e negli Stati Uniti è stata bandita dai contenitori specialmente dai biberon. Purtroppo è presente in molti altri contenitori come bottiglie di plastica, involucri per alimenti, borracce e lattine di alluminio. Per capire meglio con un esempio, in quest’ultime è il rivestimento bianco all’interno.

Da molti anni si stanno studiando gli effetti potenzialmente dannosi del bisfenolo A, è capace di alterare i livelli ormonali e di provocare danni al feto nelle donne incinte. Questo accade perché è una sostanza che si diffonde facilmente nel cibo e nelle bevande specialmente se i contenitori sono usurati o graffiati o se il cibo o la bevanda sono molto caldi. La sua diffusione avviene in dosi minime e comunque è stato dimostrato che è stato alterato l’orientamento sessuale nei pesci e anche nei topi ha creato dei problemi con l’approccio con il sesso femminile. Altri potenziali danni ci possono essere a carico del cuore, della mammella e della prostata e può portare patologie degli apparati di riproduzione, disturbi ormonali, problemi comportamentali, asma e obesità.


Uno studio più recente si è concentrato sugli effetti che il bisfenolo A può avere sul cuore e ha scoperto che questa sostanza chimica può danneggiare reni e cuore nei bambini e negli adolescenti oltre a tutte le altre problematiche su citate.
Lo studio è stato condotto dalla New York University e pubblicato da Kidney International su un campione di 710 persone dai 6 ai 19 anni partendo da una ricerca precedente che aveva trovato un legame tra la sostanza e problemi cardiaci negli adulti.

Con questo studio hanno voluto verificare se i giovani avessero la stessa predisposizione. Il risultato è stato che i giovani con alti livelli di bisfenolo A nelle urine avevano anche alti livelli di albumina, una proteina che in dosi elevate segnala problemi ai reni. L’autore dello studio Leonardo Trasande, docente di medicina ambientale e pediatrica ha dichiarato: "è presto per avere conferme, ma sappiamo che aumenti anche minimi di albumina sono associati negli adulti a problemi cardiaci".

Articolo scritto da LunaBlu - Vota questo autore su Facebook:
LunaBlu, autore dell'articolo Nuove Accuse Per Il Bisfenolo A
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione