Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Parkinson: I Progressi Della Scienza


27 giugno 2011 ore 22:04   di inspired  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 521 persone  -  Visualizzazioni: 1151

Il morbo di Parkinson, dal nome del medico inglese che lo scoprì, era considerato una malattia degenerativa causata da fattori tossici ambientali in quanto maggiormente diffusa in ambienti in cui si respiravano grandi quantità di carbone e anche oggi l’incidenza maggiore si trova in zone altamente inquinate. Quindi l’ambiente sembra avere una certa importanza nel provocare e far progredire la malattia ma non è determinante; infatti nella fascia di età sotto i 40 anni pare che la causa sia soprattutto genetica.

Analizziamo il meccanismo che sta alla base della malattia. Nel cervello sono presenti due gruppi di neuroni che liberano una sostanza chiamata dopamina il cui compito è quello di farci compiere movimenti sciolti e naturali in contrasto con un’altra sostanza, l’acetilcolina, che invece ha un effetto eccitatorio. In caso di morte prematura dei neuroni interessati, l’equilibrio tra queste due sostanze viene meno e il prevalere dell’acetilcolina provoca i tremori tipici del Parkinson.


Oggi sono allo studio terapie che a livello di prevenzione potrebbero essere importantissime poiché i tremori si manifestano solo quando a morire è un’alta percentuale, intorno al 60%, dei neuroni e ciò può avvenire anche a distanza di molti anni. Mentre per chi ha già il Parkinson ad uno stadio avanzato, le cure attuali possono solo ridurre i sintomi ma non scongiurare la malattia.

Gli scienziati sostengono che la morte dei neuroni può essere contrastata da sostanze presenti sia nel caffè che nel tabacco. Infatti secondo le statistiche chi beve caffè ha un rischio di contrarre la malattia inferiore del 30% e per i fumatori il rischio si riduce del 40%. Per questo motivo la ricerca è orientata verso farmaci che abbiano lo stesso effetto del tabacco precludendo però l’uso delle sigarette che hanno un’infinità di effetti nocivi.

Oltre al tabacco, sono in fase avanzata anche studi relativi alla caffeina e non è escluso che a breve si possano mettere a punto farmaci davvero efficaci contro una delle più gravi e diffuse malattie degenerative così difficile da diagnosticare.

Parkinson: I Progressi Della Scienza

Articolo scritto da inspired - Vota questo autore su Facebook:
inspired, autore dell'articolo Parkinson: I Progressi Della Scienza
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione