Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Perché Donare Midollo Osseo


13 ottobre 2012 ore 03:30   di Giulia_Scatolero  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 418 persone  -  Visualizzazioni: 948

Ogni giorno cresce il numero di persone che necessita di midollo osseo per guarire da malattie complesse e difficili, come tumori, leucemie o infezioni. Soltanto il 30% di esse, come sottolinea il Registro Nazionale Italiano Donatori di Midollo Osseo (IBMDR), trova tra i familiari un donatore compatibile. Ecco perché in corrispondenza anche di un numero sempre più crescente di figli unici, la donazione da parte di una persona estranea diventa fondamentale. Le iniziative di sensibilizzazione dell'ADMO, Associazione italiana dei Donatori, hanno favorito la crescita delle iscrizioni al Registro Italiano di Midollo Osseo. Ma questo non è ancora sufficiente. Tra i motivi che spingono la gente a non donare c'è sicuramente la presenza di una forte disinformazione.

Tra le paure più comuni c'è sicuramente quella legata all'operazione in sé e al periodo che seguirà la donazione. Al contrario di ciò che si può pensare, però, le tecniche di donazione si sono evolute nel corso del tempo a tal punto che si tratta di un intervento davvero poco invasivo. Due le modalità di donazione esistenti. Quella più tradizionale è quella nella quale il midollo osseo viene prelevato dalle creste iliache. Avviene in anestesia generale, con un intervento della durata media di circa 45 minuti: in funzione dell’età e del peso del paziente viene prelevata la quantità di midollo necessaria attraverso punture nelle ossa del bacino. Il dolore che il donatore prova è limitato alla zona dove l'ago viene inserito e in poche ore si trasforma in un indolenzimento. L'altra modalità di donazione avviene tramite farmaci: si tratta di un approccio più recente che prevede la somministrazione di un farmaco il quale va a stimolare la produzione delle cellule staminali ed il loro passaggio nel sangue. Tale somministrazione dura 5 giorni, al termine dei quali si esegue un prelievo dal braccio. Un macchinario dividerà poi il sangue dalle cellule.


Occorre poi ricordare che la probabilità di trovare un donatore compatibile è pari a 1 su 100.000. Infatti, a differenza della donazione di sangue, quella di midollo osseo non avviene subito e potrebbe anche mai verificarsi. Semplicemente, nel momento in cui si decide di diventare donatori, eseguiti i test che escludono malattie e servono per eseguire la tipizzazione, ovvero per capire a chi il vostro midollo potrebbe essere utile, si viene iscritti nel già citato Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (IBMDR). Soltanto in seguito ad un effettivo riscontro di compatibilità con un paziente il donatore verrà chiamato.

Per avere maggiori informazioni è possibile visitare il sito del Registro IBMDR (www.ibmdr.galliera.it) e quello dell’Associazione Italiana Donatori Midollo Osseo ADMO (www.admo.it).

Articolo scritto da Giulia_Scatolero - Vota questo autore su Facebook:
Giulia_Scatolero, autore dell'articolo Perché Donare Midollo Osseo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione