Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Sbiancamento Dell' Orifizio Anale, Ultima Frontiera Della Chirurgia Estetica


25 ottobre 2010 ore 01:25   di 1econ  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 1875 persone  -  Visualizzazioni: 2742

Negli anni gli interventi di chirurgia estetica hanno visto rifacimenti e restauri di ogni tipo. Dai seni, al naso, alle labbra, ai glutei, fino ad altri interventi di ogni tipo.

Ma l’ultima frontiera della chirurgia estetica è lo sbiancamento anale: praticamente si tratta di una depigmentazione delle parti intime, che rende più chiara la pelle di quella particolare zona.


L’intervento esiste da diversi anni, ma sta diventando sempre più di moda recentemente. Questo intervento oggi di gran moda trae origine dalla cinematografia hard e dalla comunità gay americana di solito è abbinato alla ricostruzione dell’orifizio.

Alcuni mesi fa ho incontrato una persona che lo aveva già effettuato due volte, e mi diceva che i risultati del secondo trattamento sono stati molto più evidenti e soddisfacenti. Questo “intervento” viene realizzato in diverse modalità, anche se la più efficace e più dolorosa è il laser. Con cifre che variano tra i 1.000 ed i 1.500 si può realizzare l’intervento in anestesia. Le controindicazioni si limitano a quanto ci è stato riferito ad un leggero bruciore che dura per alcuni giorni, e che viene lenito tramite apposite creme.

Stando alla trasmissione “le Iene” che hanno fatto un dossier, esistono diversi metodi, con creme e con laser, a partire da circa 500 euro fino ai 1.000, cifre decisamente ridotte stando a quanto riferitoci.

Il primo sistema proposto utilizza creme di origine svizzera a base di idorchidone, usate in genere per le macchie della pelle. Questo composto nocivo, vietato in Italia, è un irritante che de pigmenta la pelle: di fatto creando una bruciatura cutanea si ottiene la depigmentazione della zona dell’orifizio anale.

Il secondo sistema tramite laser è da effettuarsi in anestesia in quanto è più doloroso nell’esecuzione, anche se con questo metodo si ottengono risultati più accurati.

Essendo comunque lo sbiancamento anale un intervento che di fatto de pigmenta una parte del corpo, non è assolutamente definitivo, in quanto il nostro corpo tende col passare del tempo a ripristinare la situazione precedente. Quindi questo tipo di intervento deve essere ripetuto dopo un determinato periodo, permettendo consente dei risultati più accurati, così garantiscono i chirurghi.

Articolo scritto da 1econ - Vota questo autore su Facebook:
1econ, autore dell'articolo Sbiancamento Dell' Orifizio Anale, Ultima Frontiera Della Chirurgia Estetica
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione