Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Sos Acne: Che Fare?


19 gennaio 2010 ore 19:15   di hyperalby  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 374 persone  -  Visualizzazioni: 829

Punti neri, brufoli, cisti. L’acne è un termine che racchiude un mondo di problemi legati alla pelle. Mondo abitato da (statistiche alla mano) quasi due terzi della popolazione attuale. In sintesi nasce dal mix di sebo prodotto in eccesso dalla nostre ghiandole, soprattutto in età adolescenziale, infettato dai batteri presenti nella pelle. Ecco perché per intervenire, lo si può fare in due modi: da fuori, pulendo l'epidermide di modo da eliminare tale sebo in eccesso e da dentro, attraverso una alimentazione (e idratazione) corretta che aiuti a depurarsi.

Di seguito, dodici punti per conoscerlo e starne alla larga


1) Mix di cellule morte, sebo e batteri. Acne significa volgarmente poro ostruito. Il problema nasce soprattutto dalle cellule morte della nostra pelle: non tutte vengono eliminate e quelle che restano, si mischiano con il sebo riempiendo i pori che vengono poi infettati dai batteri.

2) Usate detergenti a base di acidi salicilici. Il rimedio sarebbe esfoliare la pelle, eliminando queste cellule morte. Lavatevi regolarmente ogni mattina usando detergenti senza olio che contengano acido salicilico, che aiuta a rimuovere le cellule morte che ostruiscono i pori. La notte si può usare il benzoilperossido che aiuta a uccidere i batteri.

3) Vietati gli esfolianti aggressivi. Se si soffre di acne, non c'è bisogno di lavarsi cinque volte al giorno. Strofinarsi con un panno bagnato o usare esfolianti aggressivi rischia soltanto di irritare ancor più la pelle.

4) Non abbiate fretta: provate i nuovi prodotti per almeno due settimane. Date loro il tempo di agire. Non potete usarli per due giorni e aspettarvi che l'acne scompaia improvvisamente. Se poi vedete che non funzionano, rivolgetevi a un dermatologo prima di scegliere un altro prodotto.

5) Rivolgetevi a specialisti Il dermatologo può prescrivervi una cura d'urto, detergente o crema che sia, per uccidere i batteri e ripulire la pelle.

6) Contro la pelle oleosa. Chiedete al dermatologo come fare per eliminare il problema. Quando i pori sono dilatati per il sebo in eccesso, si è maggiormente soggetti all'acne.

7) Rimedi fai da te. Se non hai soldi o tempo per andare dal dermatologo, puoi provare a usare una maschera di fango una volta a settimana. Il fango contiene ingredienti utili contro l'acne, come lo zolfo.

8) Una corretta pulizia quotidiana. A causa degli sbalzi ormonali mensili, nelle donne donne il problema dell'acne può andare e venire. Si dovrebbe adottare una corretta routine di pulizia del viso. E se la pelle comincia a essere visibilmente migliore, non abbandonatela, ma continuate a osservarla.

9) Le differenze visibili dell'acne . Ci sono molti tipi di pustole: i più comuni sono quelli bianchi. Sono i foruncoli che si trovano sotto la superficie delle pelle

10) I punti neri sono invece foruncoli che stanno in superficie e appaiono scuri. Nonostante quel che si dice, il colore non è causato dallo sporco, ma è dato dall'ossidazione dei lipidi contenuti nel sebo che viene a contatto con l'ossigeno dell'aria.

11) Non solo adolescenti. Circa l'80% della popolazione soffre di acne, problema che tocca indistintamente uomini e donne. Normalmente compare sul viso, ma può copire anche altre parti del corpo. Di solito viene fuori nell'età puberale, ma anche gli adulti ne possono soffrire (acne rosacea), e pure i neonati (acne infantilis)

Ecco invece un'utile lista di alimenti e rimedi naturali contro il problema:

1)Acqua. Berne regolarmente e abbondantemente aiuta a tenere idrata la pelle e ad allontanare i processi fisiologici causa dell'acne, come appunto la sovrapproduzione di sebo.

2) Mirtilli, lamponi e more. Mangiarne in abbondanza (freschi, non surgelati): sono una notevole fonte di antiossidanti.

3) The verde Un'altra fonte di antiossidanti e anti infiammatori. Bere the verde aiuta a prevenire il rossore, il gonfiore e l'irritazione tipici dell'acne.

4) Grano intero. Cereali, pane, pasta, sono una buona fonte di selenio, altro elemento che aiuta a purificare e a prevenire l'acne.

5) Latte Il latte di mucca è una fonte di vitamina A e D, entrambi buoni per mantenre la pelle sana. Per le donne è anche una importante fonte di calcio.

6) Olio d'oliva e di sesamo. Fonti di grassi monoinsaturi, che aiutano a nutrire nel modo giusto la pelle, tenendola pulita dall'acne.

7) Natto: Victoria Becham, che soffre di acne, ha provato a mangiare questo alimento giapponese (derivato dai fagioli di soia fermentati) per tenere pulita la sua pelle. Lei sostiene che siano buoissimi e utilissimi. Sul gusto, ci sarebbe da obiettare ma in effetti sembrano funzionare. Reperibili nei vari negozi di cibi asiatici, ormai presenti in quasi tutte le città

8) Cioccolato e cibi fritti. Si è detto per anni che questi alimenti causassero l'acne. Ma era una leggenda metropolitana: si possono tranquillamente mangiare (senza abusarne, s'intende)

9) Yogurt. Applicatelo sul vostro viso al mattino. lasciatelo qualche minuto, risciacquate con acqua tiepida e asciugate. La vitamina A contenuta nello yogurt aiuterà e rimuovere l'acne e a prevenirlo.

10) Succo di limone. Anche in questo caso va applicato sulla pelle, non ingerito.Mischiate un cucchiaio di succo con dello zucchero e applicatelo in maniera circolare sulla pelle (facendo attenzione agli occhi!) Ottimo per pulire dal sebo in eccesso.

11) Focaccia di farina. Da applicare sulla pelle, non da mangiare! Calma l'irritazione delle pelle e rimuove l'olio in eccesso.

12) Gusci di noce. Anche in questo caso, ovviamente, non vanno ingeriti ma applicati sulla pelle. Sono un ottimo esfoliante e contengono oli omega 3 e altri elementi chimici che puliscono l'epidermide.

13) Noccioli di albicocca e pesca. Sono ottimi ingredienti per gli scrub facciali, usati da anni come trattamenti per la pulizia della pelle.

14) Buccia di melone. Mangiatevi il contenuto per le vitamnine e usate la scorza, ben lavata, sulla vostra pelle. Contiene le stesse vitamine del frutto, più anti ossidanti che aiutano a pulire e tener sana la pelle

15) Non bevete caffè! Essendo diuretica, la caffeina tende a far eliminare l'acqua ingerita ancor prima che l'organismo riesca a usarla per depurare la pelle.

Articolo scritto da hyperalby - Vota questo autore su Facebook:
hyperalby, autore dell'articolo Sos Acne: Che Fare?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione