Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Altro Vergognoso ' Scivolone ' Di Francesco Totti


5 maggio 2010 ore 23:57   di michelina90  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 480 persone  -  Visualizzazioni: 767

Stasera si è svolta l'attesissima partita di coppa italia tra Inter e Roma che ha visto la squadra di Mourinho padrona incontrastata per tutta la durata del match,battendo la rivale Roma per 1 a 0 grazie al bellissimo goal di Diego Milito.

L'Inter ha dimostrato sul campo dello stadio Olimpico di essere superiore, vincendo meritatamente e senza 2 titolari, ma i veri padroni della squadra, ahimè, sono stati gli infiniti falli commessi soprattutto dalla squadra di Ranieri.


Sulla maggior parte dei falli l'arbitro ha chiuso gli occhi, lasciando continuare il corso della partita nonostante gli atteggiamenti intimidatori della squadra giallo rossa. Il fallo più negativo e inqualificabile è stato quello del capitano Francesco Totti, che in meno di 20 minuti dalla sua entrata in campo (all'inizio del secondo tempo) è stato espulso dal gioco, lasciando il campo a testa bassa, per un fallo SCANDALOSO ai danni dell'avversario interista Mario Balotelli.

Altro Vergognoso ' Scivolone ' Di Francesco Totti

Dopo l'atteggiamento positivo avuto durante la partita, Mario Balotelli, quando è stato richiamato in panchina è stato salutato dai tifosi interisti con un lunghissimo e meritatissimo applauso: ha giocato in modo eccellente e si è tenuto lontano da ogni litigio innescato dai giocatori romanisti al fine di innervosire gli avversari.

Il nervosismo di tutta la squadra di Ranieri e soprattutto quello di Totti era evidente dall'inizio della partita: al Pupone è stata concessa l'entrata in campo solo al secondo tempo, decisione che ha fatto infuriare il capitano il quale non ha tardato a manifestare il suo stato d'animo sugli avversari, soprattutto su Balotelli che inizialmente è stato atterrato bruscamente (e a Totti è stato assegnato il cartellino giallo) e la seconda volta è stato colpito da un violentissimo e ingiustificato calcio, dato apposta per scaricare la rabbia. A questo punto il cartellino rosso è stato estratto dall'arbitro e il Pupone ha abbandonato il campo dello stadio Olimpico.

Dopo questa serata Totti non merita la Nazionale, quello che ha fatto stasera è VERGOGNOSO e dimostra tutta la sua antisportività.

Molti devono ricordarsi che il calcio è uno sport, ci sono cose peggiori nella vita, essendo uno sport deve essere un piacere e una passione e i giocatori in primis devono dare un esempio di sportività, nel bene e nel male. Esempio che Totti non ha dato.

Articolo scritto da michelina90 - Vota questo autore su Facebook:
michelina90, autore dell'articolo Altro Vergognoso ' Scivolone ' Di Francesco Totti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • nic
    #1 nic

ricorda che è uno sport a mourinho,materazzi e balotelli...loro non sanno neanche dove sta di casa lo sport...

Inserito 6 maggio 2010 ore 17:50
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione