Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Andrew Howe: Da Un Letto D' Ospedale Alle Olimpiadi Di Londra


29 luglio 2011 ore 13:30   di KungFuGirl  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 530 persone  -  Visualizzazioni: 1382

Il grande pubblico lo conosce soprattutto come "quel ragazzo simpatico che si fa fregare una merendina da una vicina di casa" in uno spot pubblicitario, ma Andrew Howe è innanzi tutto un grande campione di atletica, in ben due specialità: salto in lungo e 200 metri.

L'atleta si stava allenando a Rieti, dove vive, quando ha sentito un forte dolore al piede sinistro; la diagnosi, giunta al termine degli accertamenti effettuati a Roma, alla presenza del professor Carlo Tranquilli (responsabile dell'Istituto di Scienza dello Sport del CONI) e del professor Giuseppe Fischetto (responsabile sanitario della Federatletica) è stata decisamente infausta: rottura subtotale del tendine d'Achille sinistro. Tradotto in parole semplici, significava intervento chirurgico immediato, stagione finita e probabile addio alla carriera.


Una notizia terribile per chiunque, una tragedia per chi sull'atletica ha investito la propria vita ed è diventato uno dei maggiori punti di forza della Nazionale italiana. Ma Andrew non ha la minima intenzione di lasciarsi abbattere e già dal letto dell'ospedale guarda al futuro.

L'intervento, eseguito presso l'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, è andato bene ed Andrew ha deciso di non lasciarsi abbattere, tanto che, appena operato, già parla della gara di salto in lungo alle Olimpiadi di Londra, puntando ad una medaglia: "Cercheremo di prenderla. Se riesco a recuperare del tutto possiamo provarci", ha detto prima di lasciare l'ospedale.
Andrew Howe: Da Un Letto D' Ospedale Alle Olimpiadi Di Londra

Un appuntamento, quello con i prossimi Giochi Olimpici, che non gli è concesso di dimenticare: la madre e allenatrice Renè Felton gli ha scritto, sul gambaletto ingessato che porta in seguito all'operazione, "365 days to go", "365 giorni alla partenza", un vero e proprio conto alla rovescia delle giornate che si frappongono tra l'intervento e l'inizio delle Olimpiadi.

Il "ragazzo simpatico della pubblicità" intanto si dimostra simpatico e ottimista davvero, anche lontano dal set: "Mancano 365 giorni alle Olimpiadi e quindi c'è tutto il tempo per recuperare; il dottore è molto fiducioso e io anche. Adesso mi aspetta un mese di gesso e poi cominciamo a vedere per la fisioterapia" e conclude, rivolgendosi ai tifosi, "Aspettatemi".
Andrew Howe: Da Un Letto D' Ospedale Alle Olimpiadi Di Londra

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Andrew Howe: Da Un Letto D' Ospedale Alle Olimpiadi Di Londra
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Iome
    #1 Iome

Forza Andrew, i tuoi tifosi fanno ti aspettano! E aspettano la medaglia di Londra!

Inserito 30 luglio 2011 ore 20:25
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione