Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Calciomercato: Il Milan Ora Pensa Ad Aquilani E Menez


9 giugno 2011 ore 08:11   di miaifonos23  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 500 persone  -  Visualizzazioni: 806

Il Milan ha deciso di aprire il portafoglio. La società di Via Turati sta allestendo per la stagione prossima una squadra competitiva che sia in grado di lottare per quel traguardo tanto caro ai tifosi e Presidente: la Champions League.

L'equazione: più acquisti = più vinci, non ha mai funzionato all'interno del mondo del calcio. Senza andare troppo lontano basti pensare al Real Madrid che nell'arco di due stagione spendendo oltre 300 milioni di euro è riuscito a portare in bacheca solamente la Copa del Rey.


LA QUALITA': è ciò che fa la differenza, e lo sa bene la dirigenza rossonera, in primis l'amministratore delegato Adriano Galliani. L'anno scorso una campagna acquisti da palati fini. L'operazione Boateng con il Genoa si è rivelata un affare fantastico, vista anche la perfomance a San Siro del Michael Jackson ghanese durante la festa scudetto. Tra il 30 e 31 agosto c'erano stati i "crack" estivi di Ibrahimovic e Robinho, con il primo che portava la firma di Mino Raiola. Con il quale si è aperto un asse preferenziale che ha assicurato al Milan la firma del centrocampista olandese Van Bommel a gennaio ed Emanuelson dall'Ajax. Entrambe operazioni praticamente a costo zero, così come quella di Antonio Cassano in rotta col suo club nella massima figura del presidente Garrone.

GLI ACQUISTI: fino ad ora le spese sono state concentrate per completare il reparto difensivo. Un centrale di difesa e un esterno sinistro, tutti e due a parametro zero. Hanno in comune anche la nazionalità, francesi. Il primo è Philippe Mexes, 29 enne proveniente dalla Roma dove ha trascorso gli ultimi 7 anni in Italia. Nell'ottica della società dovrebbe andare a colmare il vuoto qualora Nesta non fosse in grado di giocare con continuità le 38 partite di campionato più quelle in campo europeo. L'anno scorso era stato chiamato in causa Yepes, capitano della Colombia, dimostrandosi un'ottima riserva. L'altro francese arriva dal Marsiglia allenato da Deschamps: si chiama Taiwo, la forza fisica e la capacità di comandare sull'intera fascia sinistra hanno portato alla sua scelta. Finalmente direbbero alcuni tifosi, perchè è da due anni che il Milan aspetta un giocatore del genere sulla fascia. Il caso Cissokho se lo ricordano ancora in tanti a San Siro.

COLONIA ROMANA: le ultime indiscrezioni di mercato vedono Galliani e Allegri puntare con decisione Alberto Aquilani e Menez. Il passato giallorosso per i due è sicuramente diverso, con il centrocampista della nazionale azzurra che aveva trascorso tutta la carriera all'Olimpico prima di emigrare in Inghilterra con la maglia dei Reds per poi essere girato in prestito l'anno scorso alla Juventus. Menez invece è arrivato voluto fortemente da Spalletti per il suo calcio spettacolare. Alti e bassi lo hanno da subito contraddistinto, ma il talento rimane cristallino. Con Ranieri ha trascorso il suo periodo più felice nel campionato appena trascorso, dove è esploso tra Gennaio e primavera per poi perdersi insieme al resto della squadra negli ultimi due mesi.

COLLOCAZIONE TATTICA: Aquilani andrebbe a rimpiazzare Pirlo trasferitosi alla nuova Juve di Antonio Conte. Alberto è al centro del progetto nazionale firmato dal ct Cesare Prandelli. Nella partita contro l'Estonia è stato schierato contemporaneamente insieme a Pirlo, Montolivo, Marchisio con compiti di centrocampista più avanzato, un Iniesta per intenderci. Il centrocampo del Milan è decisamente diverso. Allegri lo ha fortificato con i muscoli e l'aggressività dei vari Gattuso, Ambrosini, Boateng, Van Bommel, Flamini ed è decisamente utopistico che Aquilani vada a occupare la posizione di trequartista. In quella zona di campo l'allenatore rossonero preferisce un giocatore capace di inserirsi e tenere alto il pressing da subito, Boateng docet. Tutte qualità che nell'ex Roma non ritroviamo. Potrebbe essere schierato sul centro-sinistra, il Pirlo di Parma e dell'ultima partita giocata con la maglia del Milan ha occupato benissimo quella nuova posizione studiata da Allegri che lo ha portato a liberarsi dalla marcatura assillante degli avversari e l'ha sgravato dei compiti difensivi. Menez invece andrebbe dietro le punte Ibra e Pato, dando ancora più fantasia e imprevedibilità all'attacco rossonero. Il francese è il calciatore moderno per eccellenza, una grande velocità abbinata ad una tecnica fuori dal comune.

Un Milan sempre più francese quindi. Carlo Pelegatti lo ha già definito il Milan "franco-brasiliano". I tifosi milanisti sperano solo sia anche quest'anno un Milan vincente.

Articolo scritto da miaifonos23 - Vota questo autore su Facebook:
miaifonos23, autore dell'articolo Calciomercato: Il Milan Ora Pensa Ad Aquilani E Menez
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione