Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Ciclismo E Doping: Riccò E Contador, Fuori La Verità Al Più Presto


16 aprile 2011 ore 00:42   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 494 persone  -  Visualizzazioni: 820

Riccardo Riccò e Alberto Contador non ne vogliono sapere delle accuse di doping mosse nei loro confronti ed entrambi si proclamano innocenti fino a prova contraria. Due situazioni diverse ma complicate che vedono coinvolti il miglior ciclista di corse a tappe del mondo e colui che avrebbe potuto rappresentare l'uomo nuovo del ciclismo italiano, in grado di confrontarsi con i migliori specialisti sulle strade del Giro e del Tour.

La differenza attuale tra i due corridori è che Contador, dopo l'assoluzione della Federciclismo Spagnola, sta correndo e con gradi risultati in attesa del verdetto del Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna a seguito del ricorso di Uci e Wada mentre Riccò è fermo e aspetta una chiamata da parte di una squadra che gli possa offrire una nuova possibilità, visto che "per il momento - come ha detto il suo legale Fiorenzo Alessi - non vi è alcuna sanzione sportiva che possa tenerlo fuori dalle competizioni".


La vicenda di Contador è legata ad una positività al clenbuterolo, riscontrata ad un controllo antidoping nel corso dell'ultimo Tour de France mentre il caso di Riccò riguarda in particolare un'ipotetica emotrasfusione effettuata dall'atleta che gli avrebbe provocato un grave blocco renale nel mese di febbraio di quest'anno. il ventottenne fuoriclasse spagnolo e il suo entourage hanno sempre ricacciato le accuse sostenendo che si era trattata di una contaminazione alimentare mentre il ventisettenne corridore italiano ha sconfessato il medico che aveva rivelato di una sua ipotetica confessione in cui ammetteva un'autoemotrasfusione.

Il caso Contador, dopo i ricorsi dell'Uci, Unione Ciclistica Internazionale e della Wada, l'Agenzia Mondiale Anti-Doping, è sul tavolo del tribunale sportivo di Losanna ma è difficile che il verdetto venga emesso prima del Tour de France. Luis Sanz, legale del corridore spagnolo si è detto "abbastanza ottimista sul verdetto che verrà emesso dal Tas di Losanna e che dovrebbe sostanzialmente rispecchiare le decisioni della Federciclismo Spagnola". Sul caso Riccò sono, invece, in corso le indagini e il corridore, intanto, è stato sentito nei giorni scorsi dalla Procura Antidoping del Coni. La speranza è che su entrambi i casi venga fatta luce al più presto augurando ai due corridori di uscire puliti da vicende che come sempre mettono ombre pesanti sul sempre più martoriato e discusso mondo del ciclismo.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Ciclismo E Doping: Riccò E Contador, Fuori La Verità Al Più Presto
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione