Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Con Moelgg Un Bilancio Da Record Per L' Italia Ai Mondiali Di Sci Di Garmisch


20 febbraio 2011 ore 19:20   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 337 persone  -  Visualizzazioni: 689

Sei medaglie come a Sestriere 1997 per l'Italia ai mondiali di sci di Garmisch in Germania. Il sesto sigillo, a coronamento di una rassegna iridata strepitosa da parte della pattuglia azzurra, è arrivato nello slalom speciale con il bronzo di Manfred Moelgg, uno dei veterani della squadra italiana, che nel 2007 aveva già conquistato una medaglia d'argento iridata sempre in slalom e nel 2008 una coppa del mondo di specialità.

Prima di Manfred l'Italia era andata a segno tre volte con uno strepitoso Christof Innerhofer (oro in supergigante, argento in supercombinata, bronzo in discesa), una con l'astro nascente Federica Brignone (figlia dell'ex campionessa di slalom Maria Rosa Quario), capace di salire sul secondo gradino del podio in gigante e infine con l'esperto Peter Fill, bronzo in supercombinata.


Un mondiale da incorniciare, dunque, per la squadra azzurra che si era presentata a Garmisch dopo una stagione di Coppa del Mondo priva di vittorie e particolarmente avara di soddisfazioni. La classe e il valore agonistico dei nostri campioni sono però emersi proprio nell'appuntamento clou della stagione e, oltre alle sei medaglie, sono arrivati una serie di piazzamenti di rilievo nelle varie discipline.

Qualcuno purtroppo non è stato all'altezza della situazione (vedi il campione olimpico di slalom Giuliano Razzoli che non è riuscito ad esprimersi ai suoi livelli) ma c'è chi, come Denise Karbon, si è superata malgrado i problemi fisici degli ultimi anni (il suo fantastico quarto posto in gigante vale come una medaglia d'oro). L'Unico vero neo di una spedizione vincente è stato rappresentato dai gigantisti in evidente difficoltà tecnica e in crisi di risultati e con i due big Blardone e Simoncelli decisamente irriconoscibli. Potranno sicuramente rifarsi perchè il loro valore e loro potenzialità non si discutono.

La speranza è che il mondiale di Garmisch possa essere di buon auspicio per la rassegna iridata dell'altra grande disciplina degli sport invernali, lo sci nordico, in programma dal 23 febbraio al 6 marzo sulle prestigiose nevi norvegesi di Oslo. Il testimone passa ad Arianna Follis, Marianna Longa, Pietro Piller Cottrer e Giorgio Di Centa che cercheranno di imitare i colleghi dello sci alpino mantenendo l'Italia ai vertici assoluti.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Con Moelgg Un Bilancio Da Record Per L' Italia Ai Mondiali Di Sci Di Garmisch
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

Stavo per scrivere un articolo per celebrare questo strepitoso successo, ma poi ho visto che ci avevi già pensato tu. Quindi 5 stelle a te e tanti complimenti ai nostri fantastici atleti dello sci azzurro!

Inserito 21 febbraio 2011 ore 16:41
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione