Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Europei Di Pallanuoto - Serbia, Grecia, Ungheria E Croazia Al Comando. Settebello, Prima Vittoria


17 gennaio 2012 ore 22:16   di edoardo  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 743 persone  -  Visualizzazioni: 1203

La seconda giornata degli Europei 2012 di EINDHOVEN si consuma tra risultati tutto sommato scontati, ma che tradiscono un inedito equilibrio, se si eccettua la prima gara della giornata tra una Grecia in grado di controllare a distanza la Macedonia, prima di lasciarsi raggiungere, pur solo parzialmente, sul 6-10 finale.

Nel secondo incontro la Serbia batte a fatica una Germania intenzionata a dimostrare che il passo falso di ieri contro il Montenegro (7-13) non rappresenta l'effettivo valore dei teutonici. Il risultato finale di 13-12, con i tedeschi che sfiorano il pari, la dice tutta sulla leggerezza con cui i maestri serbi sono entrati in acqua. Laconico il coach serbo Udovicic: "preferisco tenere per me ciò che penso di questo incontro". Per i tedeschi sugli scudi il veterano Politze, ex Posillipo, con 4 reti.


Anche Spagna e Romania si danno apertamente battaglia: 12-10 per gli iberici il risultato finale, grazie ad uno splendido Mallarach che segna gli ultimi due gol (su 5) e piega definitivamente i romeni, sempre in partita, ma rei di aver sbagliato ben 2 rigori con l'ottimo Kadar. Paradossalmente si tratta di un risultato che sottolinea più il ritorno alla competitività della Romania che l'effettiva pericolosità della Spagna per quanto riguarda la vittoria finale: gli uomini di coach Aguilar dovranno infatti registrare la difesa, troppo vulnerabile oggi.

Croazia batte Montenegro 10-8 nel primo derby balcanico di questi Europei. La gara ha avuto uno svolgimento entusiasmante, punto a punto per 3 quarti, con gli uomini di Ratko Rudic, vecchia conoscenza italiana, a guidare e i montenegrini ad inseguire. decidono nel quarto tempo le reti del mastodontico Dobud da posizione di centroboa e di Sukno su rigore.
Le parole di Rudic:" abbiamo giocato con grande motivazione; ci aspettavamo un match duro, giocato punto a punto e così è stato. La squadra è riuscita a mantenere il match sotto controllo fino alla fine".

Europei Di Pallanuoto - Serbia, Grecia, Ungheria E Croazia Al Comando. Settebello, Prima Vittoria

La penultima partita ha visto l’Ungheria incontrare i padroni di casa dell’Olanda. Gli assi magiari, dopo aver attuto agevolmente gli azzurri nella gara di ieri (12-8 il risultato finale, leggi qui l’articolo relativo alla gara), sono scesi contratti e non sono andati oltre il pari al termine del primo quarto. Scrollatisi di dosso la paura di sottovalutare l’impegno, hanno fatto un sol boccone dei volenterosi olandesi, che hanno subito un pesantissimo parziale nell’ultimo quarto (8-1). Al termine della gara, terminata 19-6 per l’Ungheria, Tamas Kasas, giocatore di punta dell’Ungheria, ha dichiarato:” quando giochi contro l’Italia, il match successivo è sempre difficile, soprattutto quando sei favorito. Si rischia di pagare il calo nervoso. Il nostro tasso di esperienza ha fatto la differenza a partire dal secondo quarto”.

Gli azzurri campioni del mondo chiudono la seconda giornata contro i modesti turchi, già “asfaltati” ieri dalla non irresistibile Macedonia. Gli uomini di Campagna mettono subito in chiaro le loro intenzioni chiudendo la gara già nel primo quarto (parziale di 7-2).

TURCHIA-ITALIA 7-24 (2-7, 1-4, 3-6, 1-7)
Turchia: Sezer, Balta, Biyik, Okman 3, Gunkut 1, Coskun 2, Hantal, Akyar, Gedik, Tuncer, Yilmaz, Cagatay 1, Yenigun. All. Turunc.
Italia: Pastorino, Perez, Gitto, Figlioli 2, Giorgetti 2, Felugo 3, Figari 3, Gallo 3, Presciutti 4, Fiorentini 1, Aicardi 5, Lapenna, Volarevic. All. Campagna.

C'è poco da dire se non che dopo la sconfitta di ieri potrebbe non essere facile acquisire il giusto passo, complice la gara di oggi, dallo scadente valore tecnico e atletico, e il riposo di domani. Ci sarà parecchio da lavorare sul piano psicologico, ma gli azzurri hanno il potenziale, in acqua e in panchina, per superare anche questo ostacolo.

Ecco infine la situazione dei due gironi:

Europei Di Pallanuoto - Serbia, Grecia, Ungheria E Croazia Al Comando. Settebello, Prima Vittoria

Domani gli Euro2012 apriranno al torneo femminile: in bocca al lupo al setterosa di Conti!

Articolo scritto da edoardo - Vota questo autore su Facebook:
edoardo, autore dell'articolo Europei Di Pallanuoto - Serbia, Grecia, Ungheria E Croazia Al Comando. Settebello, Prima Vittoria
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione