Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

F1 - Gp Cina: Alonso E La Ferrari In Cerca Di Conferme. Orari E Precedenti


11 aprile 2012 ore 12:15   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 466 persone  -  Visualizzazioni: 761

Terza prova del Mondiale di Formula 1 sulla pista cinese di Shanghai domenica prossima 15 aprile alle 9 (ora italiana, Rai Uno), con il fuoriclasse spagnolo della Ferrari, Fernando Alonso sorprendentemente in vetta alla classifica iridata dopo i primi due Gran Premi, la McLaren nel ruolo di favorita numero uno e la Red Bull del bicampione del mondo in carica Sebatian Vettel decisamente sottotono in questo avvio di stagione e in cerca di riscatto.

ALONSO E LA FERRARI A CACCIA DEL PODIO. Reduce da una clamorosa vittoria sotto la pioggia malese di Sepang, l’ex bicampione del mondo Fernando Alonso spera anche in condizioni normali di poter essere all’altezza della situazione con una Ferrari che nei test invernali e nella gara d’esordio di Melbourne, è apparsa in preoccupante ritardo rispetto ai principali rivali. Lo staff della "Rossa" di Maranello e lo stesso Alonso, autore di una gara superlativa in Malesia approfittando della condizione di bagnato, sono ben consci dell’attuale valore della Ferrari e, pur sapendo di non essere ancora al livello di prestazioni di McLaren e Red Bull, sperano, comunque, di poter puntare al podio, anche se la concorrenza è agguerrita e comprende senza dubbio anche la Mercedes e la Lotus. Se dovesse piovere (le previsioni attuali danno rischio notevole) Fernando potrebbe senz'altro far valere le sue grandi doti di guida come a Sepang e cercare di fare la differenza.


Discorso diverso per quanto riguarda Felipe Massa che, mentre il blasonato compagno di scuderia lottava come un leone in Australia e volava verso un successo insperato in Malesia, restava con un pugno di mosche in mano arrancando nelle retrovie e confermando una crisi agonistica che si era già fatta vedere in maniera preoccupante nel 2010 ed era esplosa senza attenuanti lo scorso anno. Lo staff della Ferrari continua a giustificare la carenza di risultati del pilota brasiliano fornendogli continue attenuanti, ma Felipe, che nel 2008 ha sfiorato addirittura il titolo Mondiale, deve assolutamente dare qualche cenno di risveglio perché la pazienza, soprattutto quella dei tifosi di Maranello, ha superato il limite e l’ombra del giovane fenomeno della Sauber motorizzata Ferrari, Sergio Perez (fantastico secondo in Malesia), potrebbe materializzarsi prima del previsto.

MCLAREN AUTO DA BATTERE. La pioggia ha scombinato i piani della McLaren in Malesia e gli ex campioni del mondo britannici, Jenson Button e Lewis Hamilton non hanno potuto far valere la loro attuale supremazia, dimostrata con un doppio podio (primo Jenson, terzo Lewis) nella gara di apertura in Australia. Il terzo posto di Hamilton a Sepang, dietro ad Alonso e Perez, con Button fuori dai punti dopo aver commesso un grave errore nei primi giri, è un bottino decisamente magro e la McLaren vuole immediatamente riscattarsi in Cina, dove i due campioni britannici andranno a caccia della prima fila (come è successo nelle due prime gare) e della vittoria, già conquistata nel 2008 e nel 2011 da Hamilton e nel 2010 da Button.

VETTEL IN CERCA DI RISCATTO. Partenza decisamente falsa per la Red Bull e in particolar modo per Sebastian Vettel che, dopo aver dominato da "cannibale" il mondiale dello scorso anno bissando il successo iridato del 2010, ha sofferto e non poco nelle due gare d’esordio della stagione, raccogliendo sì la seconda piazza in Australia, ma restando a mani vuote in Malesia, con una Red Bull decisamente sottotono rispetto alla scorsa stagione. Il giovane fuoriclasse tedesco è in cerca di riscatto in Cina nella speranza che la sua monoposto sia all’altezza del duo McLaren. Il veterano australiano Mark Webber, con l’altra Red Bull, è sorprendentemente davanti al compagno di squadra in classifica generale, ma non è riuscito ad andare al di là di due quarti posti e spera, a sua volta, di centrare il primo podio stagionale.

MERCEDES E LOTUS IN AGGUATO. Si aspettava finalmente il grande salto di qualità della Mercedes, dopo due difficili anni di rodaggio, ma per il momento i risultati non sono arrivati, anche se le ottime prestazioni del sette volte campione del mondo Michael Schumacher in qualifica (quarto in Australia e terzo in Malesia), vanificate in gara da un problema tecnico e da un incidente, fanno decisamente ben sperare. Il campionissimo tedesco in Cina punta finalmente a centrare il suo primo podio con la Mercedes e il compagno di squadra e connazionale Nico Rosberg, apparso meno grintoso e competitivo del solito nelle prime due gare, spera di cancellare le prestazioni incolori di questo inizio di stagione.

La Lotus (alle prese con problemi di sponsorizzazione) ha raccolto meno di quello che avrebbe potuto nelle prime due gare, soprattutto con il giovane talento francese Romain Grosjean che ha sprecato nei primi giri due eccellenti qualifiche. L’ex campione del mondo ed ex ferrarista Kimi Raikkonen ha, invece, capitalizzato al meglio, al suo rientro dopo due anni e mezzo in Formula 1, le sue chance centrando un settimo e un quinto posto che gli danno fiducia per le prossime gare, a cominciare dalla Cina, dove la Lotus potrebbe anche aspirare al podio.

Da tenere d’occhio, tra le altre, per le posizioni di immediato rincalzo, la Sauber Ferrari del giovane talento messicano Sergio Perez e dell’arrembante giapponese Kamui Kobayashi e la Williams del venezuelano Pastor Maldonado e del brasiliano Bruno Senna.

I PRECEDENTI. Nona edizione sulla pista di Shanghai per il Gran Premio di Cina, dopo i successi del brasiliano Rubens Barrichello (Ferrari) nel 2004, dello spagnolo Fernando Alondo (Renault) nel 2005, del tedesco Michael Schumacher (Ferrari) nel 2006, del finlandese Kimi Raikkonen (Ferrari) nel 2007, del britannico Lewis Hamilton (McLaren) nel 2008, del tedesco Sebastian Vettel (Red Bull) nel 2009 e del britannico Jenson Button (McLaren) nel 2010.

Lo scorso anno il successo andò nuovamente ad Hamilton (McLaren) davanti alle due Red Bull, rispettivamente di Vettel (autore della pole position) e di Webber, con le due Ferrari di Massa e Alonso al sesto e settimo posto.

DATE E ORARI ITALIANI. Le prove libere andranno in scena venerdì 13 aprile alle 4 e alle 8 del mattino e sabato 14 aprile alle 5 del mattino. Le Prove ufficiali sono in programma sabato 14 aprile alle 8 del mattino (Rai Due), mentre la Gara (56 giri) si correrà domenica 15 aprile alle 9 del mattino (Rai Uno).

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo F1 - Gp Cina: Alonso E La Ferrari In Cerca Di Conferme. Orari E Precedenti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione