Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Felipe Massa, Dal Mondiale Sfiorato A Ombra Di Se Stesso. La Crisi Profonda Del Brasiliano


26 marzo 2012 ore 10:48   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 438 persone  -  Visualizzazioni: 706

Felipe Massa, il quasi trentunenne pilota brasiliano della Ferrari, ha toccato il fondo e, mentre un Fernando Alonso strepitoso riportava la "Rossa" di Maranello sul più alto gradino del podio dopo otto mesi sulla pista malese di Sepang, il malcapitato compagno di scuderia chiudeva mestamente in quindicesima posizione, quasi doppiato, lasciandosi alle spalle solo le "cenerentole" Marussia, Caterham e Hrt. Una gara fantastica quella di Alonso, contrapposta ad una prova imbarazzante e sconcertante di un Felipe sempre più in crisi, che pure nel 2008 aveva sfiorato addirittura il titolo mondiale (perso in maniera rocambolesca all’ultimo giro del Gran Premio brasiliano conclusivo a favore del britannico Lewis Hamilton).

CRISI INARRESTABILE. Non accenna a rialzarsi da un torpore agonistico sempre più preoccupante il pilota brasiliano che, dopo un Gran Premio d’Australia nelle retrovie, culminato con il ritiro a dieci giri dalla fine dopo un contatto con Bruno Senna (mentre Alonso chiudeva quinto in rimonta), è riuscito a fare ancora peggio in Malesia, dove ha dimostrato una volta di più i suoi vistosi limiti. Mentre Alonso cavalcava solitario sorprendentemente in testa alla corsa a suon di giri veloci e il giovane talento messicano Sergio Perez (spesso negli ultimi tempi indicato come possibile sostituto del brasiliano in Ferrari) con la Sauber lo inseguiva da vicino, Massa rimediava un paio di secondi a giro dal compagno di squadra sprofondando inesorabilmente nelle retrovie.


"OSCURATO" DA ALONSO DA PIU’ DI DUE ANNI. Le due stagioni di Massa a fianco di un fenomenale Alonso sono state a dir poco fallimentari, in particolare la seconda. Nel 2010, mentre il fuoriclasse spagnolo sfiorava il Mondiale (beffato nel Gran Premio finale di Abu Dhabi dal tedesco Sebastian Vettel) centrando cinque vittorie e altri cinque podi, il pilota brasiliano si doveva accontentare di cinque podi (senza nessuna vittoria) finendo sesto nel Mondiale con un distacco di più di 100 punti da Alonso.
Lo scorso anno stagione disastrosa per Massa, con sei modesti quinti posti come migliori risultati e meno della metà dei punti del compagno di scuderia, capace, con una Ferrari spesso non all’altezza della situazione, di fare la differenza vincendo un Gran Premio (Silverstone) e salendo per altre nove volte sul podio. Questo inizio di Mondiale non ha fatto altro che confermare quello che si era visto lo scorso anno, con l’impressione (che si sta trasformando in amara realtà) che, purtroppo, la Ferrari possa contare su una sola vettura risultando già da subito tagliata fuori dalla possibile lotta per il titolo costruttori.

TANTE PAROLE, POCHI FATTI. La delusione e le lamentele dei tifosi della Ferrari e le pesanti critiche degli addetti ai lavori e dei media piovono su Massa da almeno un anno, ma la diregenza della "Rossa" continua a dare fiducia al suo pilota cercando di fare quadrato attorno a lui. Dal canto suo il brasiliano dice di non curarsi delle pressioni e delle critiche e non perde occasione, nonostante le sue evidenti difficoltà e il suo marasma agonistico, per fare proclami di possibili podi e di grande riscatto. Prima dei test invernali riuscì addirittura ad asserire, dopo un 2011 disastroso, di poter, con una Ferrari competitiva, puntare al titolo alla stregua di Alonso. Dichiarazioni che anche in quel frangente non gli risparmiarono pesanti critiche.

LA SPERANZA DI RIVEDERE IL BRASILIANO AI VERTICI. Eppure Felipe Massa, come già detto, nel 2008, al suo terzo anno in Ferrari, aveva sfiorato addirittura il titolo iridato, senza contare che a bordo della "Rossa" dal 2006 al 2008 era salito per undici volte sul più alto gradino del podio, prima del grave incidente nel 2009 nelle qualifiche del Gran Premio di Ungheria che lo aveva tenuto lontano per tutto il finale di stagione (sette Gran Premi). Da allora il pilota brasiliano, salvo qualche sprazzo, non è più tornato ai massimi livelli patendo notevolmente il confronto con un Fernando Alonso quasi sempre brillante.

La speranza è che il Felipe Massa che in passato ha regalato soddisfazioni e successi alla Ferrari possa ritornare presto competitivo dando il suo importante contributo alla causa Ferrari, ma la pazienza dei tifosi e dello staff di Maranello sembra inesorabilmente essere arrivata al culmine.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Felipe Massa, Dal Mondiale Sfiorato A Ombra Di Se Stesso. La Crisi Profonda Del Brasiliano
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione