Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Formula 1: Alonso E Hamilton Credono Ancora In Un Titolo Mondiale Proibitivo


26 luglio 2011 ore 10:35   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 465 persone  -  Visualizzazioni: 791

Il bicampione del mondo della Ferrari, lo spagnolo Fernando Alonso e l’ex campione iridato della McLaren, il britannico Lewis Hamilton, malgrado lo strapotere nella prima parte del Mondiale di Formula 1 da parte del rampante pilota della Red Bull, il giovane tedesco Sebastian Vettel, credono ancora di poter riaprire la corsa per il titolo anche se l’impresa, visto l’enorme distacco in classifica dal campione del mondo in carica, appare a dir poco proibitiva.

Una cosa è certa: Alonso e Hamilton cercheranno fino alla fine del Mondiale, compatibilmente con la competitività delle loro monoposto (che sembra in decisa ascesa), di mettere i bastoni tra le ruote all’attuale indiscusso leader del Mondiale, che negli ultimi due gran premi è apparso in calo con la sua straordinaria Red Bull.


IL CALO DELLA RED BULL E DI VETTEL. Sebastian Vettel, vincitore di sei dei primi otto gran premi, ha rallentato la sua marcia inarrestabile nelle ultime gare in Gran Bretagna, secondo alle spalle di un grande Alonso, e soprattutto in Germania, quarto nella gara vinta da uno straordinario Hamilton. Probabilmente solo una flessione per il giovane campione tedesco che ha mancato l’appuntamento con il podio per la prima volta quest’anno proprio nella gara di casa al Nurburgring ma che si mantiene saldamente in vetta al Mondiale con 77 punti di vantaggio (due punti in più dell’equivalente del punteggio attributo per tre vittorie) nei confronti del deludente compagno di squadra, l’australiano Mark Webber, 82 sul britannico Hamilton e 86 sullo spagnolo Alonso. Distacchi abissali che nelle restanti nove gare del mondiale sono molto difficilmente colmabili, a meno di un calo vistoso della Red Bull e di qualche ritiro. Vettel in effetti può tranquillamente amministrare il vantaggio evitando rischi inutili e portando a casa importanti piazzamenti in chiave mondiale. Sotto pressione il fuoriclasse tedesco ha comunque fatto vedere (in Canada e in Germania) di essere vulnerabile e di poter commettere errori decisivi.

LA RINCORSA VINCENTE DELLA FERRARI. Fernando Alonso e la “rossa” di Maranello hanno finalmente coronato a metà mondiale l’inseguimento alla imprendibile Red Bull di inizio di stagione anche se il ritardo accumulato in termine di punti è purtroppo enorme. Il campione spagnolo e la sua Ferrari potranno certamente lottare ad armi pari con la Red Bull nelle prossime nove gare ma per poter pensare di poter riaprire il Mondiale ci vuole parecchia fantasia e un grande ottimismo. Alonso, comunque, non demorde e crede nel miracolo anche perché sognare un titolo ormai quasi perso senza lasciare nulla di intentato è un obbligo per la scuderia di Maranello che non è abituata ad alzare bandiera bianca senza lottare. La Ferrari è cresciuta enormente dall’inizio del Mondiale e la sfrenata ricorsa alla Red Bull si è completata con il successo di Silverstone da parte di Alonso e con il successivo secondo posto nel recente gran premio di Germania, alle spalle di Hamilton. Lo spagnolo, dopo un inizio in sordina, è salito costantemente sul podio centrando una vittoria, tre secondi e un terzo posto.

HAMILTON TRA IMPRESE E HARAKIRI. Lewis Hamilton ha conquistato in Germania il secondo successo della stagione dopo quello in Cina e ha rilanciato le sue quotazioni in vista del proseguimento della stagione. Avrebbe potuto raccogliere di più se il suo eccesso di esuberanza non lo avesse tradito in almeno tre occasioni in cui poteva essere protagonista assoluto. La McLaren è apparsa altalenante in questo 2011 ma il giovane talento britannico quando è in vena è quasi sempre in grado di fare la differenza se riesce ad evitare errori grossolani.

Il compagno di squadra Jenson Button ha avuto il suo grande momento di gloria in Canada, quando ha rimontato dall’ultimo al primo posto con una condotta di gara straordinaria, ma è andato incontro ad alti e bassi collezionando due ritiri nelle ultime due gare.

WEBBER E MASSA RELEGATI AL RUOLO DI SECONDE GUIDE. Destino simile, con le dovute differenze, quello dell’australiano della Red Bull, Mark Webber e del brasiliano della Ferrari, Felipe Massa, entrambi sovrastati dalla personalità e dal talento dei compagni di squadra. Webber, mentre Vettel conquistava ben sei vittorie, ha dovuto accontentarsi di una serie di piazzamenti (un secondo e cinque terzi posti), Massa, rispetto all’arrembante Alonso (una vittoria e altri quattro podi), ha ottenuto come migliori risultati quattro modesti quinti posti non risultando quasi mai particolarmente competitivo. L’australiano lo scorso anno ha rischiato di vincere il Mondiale ma quest’anno si è dimostrato in deciso calo mentre il brasiliano sta confermando l’inferiorità dimostrata lo scorso anno nei confronti del compagno di squadra spagnolo. Entrambi sono alla ricerca di un riscatto e di risultati che rilancino le loro quotazioni.

PROSSIMA GARA IN UGNHERIA. Prossimo appuntamento domenica prossima 31 luglio in Ungheria, dove lo scorso anno si impose alla grande Mark Webber con la Red Bull davanti al ferrarista Fernando Alonso e al compagno di squadra Sebastian Vettel.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Formula 1: Alonso E Hamilton Credono Ancora In Un Titolo Mondiale Proibitivo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione