Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Gol - Fantasma, Una Storia Di Traverse, Buchi, Errori E Polemiche


29 febbraio 2012 ore 14:41   di grey_bellamy  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 621 persone  -  Visualizzazioni: 1078

"Un gol è considerato valido nel momento in cui il pallone oltrepassa interamente la suddetta linea"; regola numero 10 del gioco del calcio, cotta e mangiata, semplice e lineare. Ma visto quello che è accaduto a Milano sabato scorso, con la rete di Muntari non segnalata dal guardalinee Romagnoli prima che Buffon respingesse alla disperata il pallone, è proprio il caso di dire che tra il dire e il fare, c'è di mezzo il mare. E infatti, molto spesso, finisce in tempesta.

Il caso di gol-fantasma più "illustre" risale al 1966, e accadde non nel corso di una partita qualsiasi, ma nella finale del Mondiale inglese: sul 4-2 con cui i britannici si aggiudicarono per la prima (ed unica) volta la Rimet, grava l'ombra del gol del 2-1 (Hurst), convalidato dall'arbitro svizzero Dienst e dal guardalinee azero Bachramov, malgrado la palla, rimbalzata sotto la traversa, non avesse varcato completamente la linea di porta (un caso dei più classici). Un altro precedente, con le stesse protagoniste, si è verificato meno di due anni fa: nel corso degli ottavi di finale del Mondiale sudafricano fu negato un gol a Lampard dall'arbitro uruguayano Larrionda.


Per quanto riguarda il caso italiano, non bisogna andare a scartabellare troppo tra gli archivi per rintracciare un episodio che coinvolge due "big": nel derby di Milano del 2 aprile 2011 un colpo di testa di Thiago Motta respinto da Abbiati oltre la linea fu sostanzialmente ignorato dall'arbitro Rizzoli di Bologna. Nella stessa giornata, il signor Banti di Livorno negava al laziale Brocchi un gol regolare nella gara poi persa per 4-3 contro il Napoli. E proprio ad un Lazio-Napoli del lontano 4 marzo 1962, in Serie B, risale un caso particolarmente curioso; arbitro era il veneziano Rigato, che ad un quarto d'ora dal termine ordinò la rimessa in gioco dopo un tiro del biancoceleste Seghedoni. La palla era però uscita dal campo solo a causa di un buco nella rete.

Gol - Fantasma, Una Storia Di Traverse, Buchi, Errori E Polemiche

Al 1967 risalgono i primi casi di gol-fantasma documentati e ampiamente sviscerati dalla televisione. In un Juventus-Lazio del 22 gennaio 1967, terminato 0-0, l'arbitro friulano De Marchi non convalidò un'evidente rete di Virginio De Paoli; i torinesi persero così il momentaneo primato in classifica pur vincendo, al termine, lo scudetto. Nel campionato successivo, in Inter-Milan del 22 ottobre 1967, il pallone dell'1-1 finale, scagliato da Rivera, non varcò completamente la linea.

Contestata fu anche la leggendaria rete che Enzo Ferrari segnò da centrocampo in Roma-Palermo 1-1 del 1969 (arbitro Picasso di Chiavari); pare che la palla non fosse mai entrata, ma che il portiere giallorosso Ginulfi l'avesse raggiunta appena in tempo. Clamoroso, poi, fu in Ascoli-Bologna del 12 gennaio 1975, il gol di Beppe Savoldi respinto, oltre la linea, da un raccattapalle di tredici anni. L'arbitro Barbaresco di Cormons, convinto che la palla avesse colpito il palo, non convalidò: gli ospiti vinsero comunque 3-1.

Nel convulso finale del campionato 1989-90, fece la sua comparsata anche il gol-fantasma. Proprio l'8 aprile 1990, giorno in cui la famigerata monetina da 100 lire colpì Alemão a Bergamo, il Milan strappò lo 0-0 a Bologna grazie anche all'intervento di Lanese, che non convalidò una rete del rossoblù Marronaro respinta da Pazzagli ben oltre la linea. Uno 0-0 contestato furono quello di Verona-Cesena del 28 maggio 1989, mentre alla Sampdoria, nell'autunno '91, furono negate due reti in quaranta giorni tra il derby e la trasferta di Foggia. Ancora Inter-Milan finì sotto i riflettori nel 1993: l'1-1 di Van Basten fu convalidato (giustamente) da Pairetto di Torino, malgrado il guardalinee fosse convinto di non aver visto la palla entrare.

Gol - Fantasma, Una Storia Di Traverse, Buchi, Errori E Polemiche

Il 18 dicembre 1994 la corsa scudetto della prima Juventus di Lippi venne rallentata dall'arbitro Rodomonti di Teramo che, a pochi secondi dal termine, nel corso di una confusa azione nell'area piccola, vide entrare in porta un colpo di testa del genoano Galante respinto, in realtà, sulla linea da Paulo Sousa: la gara terminò 1-1. A far discutere quell'anno fu però una gara di Serie B: il Vicenza, forte di un precedente accaduto pochi mesi prima in Bundesliga (Bayern Monaco-Norimberga) chiese addirittura la ripetizione della gara contro l'Ancona (13 novembre 1994, 0-0) poiché un tiro-gol di Murgita era uscito da un'apertura nella rete. L'arbitro Arena di Ercolano neppure fece cenno all'episodio nel suo referto, e la proposta non venne accolta dal Giudice Sportivo.

Nel campionato 1997-98 furono invece due gli episodi che avvelenarono la sfida scudetto tra Juventus ed Inter; al gol di Bierhoff non convalidato, dopo respinta di Ferrara, il 1° novembre 1997 (Juventus-Udinese 4-1, arbitro Cesari di Genova), seguì la rete negata all'empolese Bianconi, il 19 aprile 1998: direttore di gara, lo stesso Rodomonti di Juventus-Genoa del 1994-95. Le polemiche furono roventi, anche perché l'arbitro abruzzese si trovava a breve distanza dall'azione; iniziò allora a serpeggiare il dubbio di una "sudditanza psicologica" degli arbitri nei confronti delle grandi squadre.

Emerge dunque una certezza di fronte a tutti questi episodi: fino a quando non si apriranno le porte alla tecnologia, episodi come quello del gol di Muntari (così come, del resto, quello del gol annullato a Matri per fuorigioco inesistente) saranno da accettare e da archiviare come capitoli controversi di una storia che è però parte del calcio e che, complice l'ormai consolidata tradizione delle infuocate moviole televisive, difficilmente si chiuderà.

Articolo scritto da grey_bellamy - Vota questo autore su Facebook:
grey_bellamy, autore dell'articolo Gol - Fantasma, Una Storia Di Traverse, Buchi, Errori E Polemiche
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione