Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Gp Hockenheim: Ferrari Assolta


8 settembre 2010 ore 19:59   di mamor1976  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 270 persone  -  Visualizzazioni: 545

La FIA (Federazione Internazionale Automobilismo) ha emesso oggi ha Parigi la sentenza riguardante l'ordine di scuderia dato dalla Ferrari durante il Gp di Geramnia 2010 ad Hockenheim. La comunicazionedai box riguardava "presunti problemi" sulla vettura di Massa, al quale veniva consigliato di rallentare in via precauzionale. Essndo Massa in prima posizione e Alonso in seconda, questo "rallentamento" ha fatto sì che il pilota brasiliano, venisse superato dal compagno di scuderia spagnolo.

Subito dopo si è potuta ascoltare un'altra comunicazione dove l'ingegnere di Massa diceva semplicemente "I'm sorry" al pilota. Due parole, queste, che hanno chiaramente fatto capire a tutti l'accaduto.
In precedenza, nei giorni seguenti al GP, alla scuderia di Maranello era già stata comminata una multa di 100 mila euro.


Il verdetto è stata la conferma della multa da 100 mila euro senza l'aggiunta di ulteriori penalità al Cavallino e ai suoi piloti. A comunicarlo il presidente Csai Angelo Sticchi Damiani, membro del consiglio.

E' stata anche fatta una proposta per depenalizzare gli ordini di scuderia, come riferisce Enrico Gelpi, presidente Aci. "Abbiamo una norma che pone delle difficoltà di interpretazione. Sarà rivista. Per noi sarebbe anche opportuno cancellarla del tutto. All'interno della Fia l'orientamento generale è favorevole".

Vedremo nei prossimi giorni cosa succederà in merito. La Ferrari rimane così in corsa per il titolo iridato. Speriamo di vedere ancora tante vittorie in pista, ma magari senza questi brutti fatti. vinca il migliore , che sia il pilota con più o meno punti.

Articolo scritto da mamor1976 - Vota questo autore su Facebook:
mamor1976, autore dell'articolo Gp Hockenheim: Ferrari Assolta
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione