Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Gp Spagna: Valentino Rossi Spera Di Riscattarsi. Lorenzo Sfida Le Honda. Orari E Precedenti


25 aprile 2012 ore 09:58   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 529 persone  -  Visualizzazioni: 839

Secondo atto del Mondiale della MotoGp in programma domenica prossima 29 aprile sulla prestigiosa pista di Jerez de La Frontera per la disputa del Gran Premio di Spagna che vedrà rinnovarsi la sfida tra la Yamaha del padrone di casa Jorge Lorenzo e le Honda dell’australiano campione iridato in carica Casey Stoner e dell’altro pilota iberico Dani Pedrosa. In casa Italia, il nove volte campione del mondo Valentino Rossi cercherà di riscattare, con la sua Ducati, il deludente esordio in Qatar, mentre Andrea Dovizioso, con la Monster Yamaha Tech 3, spera di essere, dopo un buon esordio, a sua volta, tra i protagonisti.

LORENZO, STONER E PEDROSA: OBIETTIVO VITTORIA. Come è successo in Qatar e come probabilmente accadrà per l’intera stagione, i principali aspiranti al successo sulla pista spagnola sono i padroni di casa Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa (con la motivazione ulteriore per entrambi di gareggiare davanti al proprio pubblico) e l’australiano Casey Stoner. L’ex campione del mondo della Yamaha è reduce dal successo nella gara d’apertura e ha dimostrato, a differenza dello scorso anno, di poter gareggiare ad armi pari con il duo della Repsol Honda, a cominciare proprio dal campione iridato in carica Stoner che, dopo aver dominato il Mondiale 2011, in Qatar ha accusato problemi muscolari al braccio destro e si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio. Lorenzo (vincitore delle ultime due edizioni del gran premio) punta al bis, mentre l’australiano (che vanta solo un terzo posto nel 2009 a Jerez con la Ducati) cercherà di riscattare la mezza delusione della gara d’apertura. Punterà decisamente al successo anche l’altro portacolori della Repsol Honda, lo spagnolo Dani Pedrosa, secondo in Qatar e voglioso di rifarsi del tempo perduto lo scorso anno tra cadute e operazioni. Dani a Jerez, in MotoGp, è sempre andato molto forte cogliendo un successo nel 2008 e ben cinque quinti posti (di cui tre nelle ultime tre edizioni).


ROSSI SPERA DI RISALIRE LA CHINA, DOVIZIOSO CERCA GLORIA. Reduce dal fallimentare gran premio del Qatar che lo ha relegato in decima posizione, Valentino Rossi, sei volte vincitore a Jerez nella classe regina, spera in un miglioramento delle prestazioni della Ducati e di sfruttare anche il suo "feeling" con la pista spagnola. Un altro weekend deficitario come quello d’apertura getterebbe ancora di più nello sconforto il nove volte campione del mondo, scettico e disilluso sulle sue reali chance in una stagione che, purtroppo, si preannuncia tutta in salita, come quella dello scorso anno.

Discorso diverso per l’antro centauro nostrano, il portacolori della Monster Yamaha Tech 3, Andrea Dovizioso, buon quinto in Qatar alla prima uscita con la sua nuova moto, dopo la fine del rapporto con la Repsol Honda. Il pilota italiano, anche se non ha ottenuto in passato in MotoGp risultati di rilievo a Jerez, è fiducioso e cercherà di lottare per le posizioni di vertice, così come il compagno di scuderia, il britannico Cal Crutchlow che lo ha preceduto nell’esordio in Qatar.

Cercherà di riscattarsi, invece, lo statunitense della Yamaha Ben Spies, dopo l’undicesimo posto in Qatar. Il compagno di squadra di Jorge Lorenzo a Jerez andrà a caccia del podio, mentre il connazionale ex campione del mondo Nicky Hayden (compagno di squadra di Rossi), in sella alla Ducati, e lo spagnolo Alvaro Bautista, con la Honda del Team San Carlo Gresini (quella del compianto Marco Simoncelli) cercheranno, a loro volta, di essere protagonisti.

I PRECEDENTI: VALENTINO SEI VOLTE A SEGNO. Il circuito di Jerez de La Frontera ha ospitato per 24 volte il Gran Premio di Spagna (nel 1987 e dal 1989 allo scorso anno). Nella classe regina il recordman di vittorie è Valentino Rossi con sei successi (più uno in 250 e uno in 125). Alle spalle di Valentino, il cinque volte campione del mondo australiano Mick Doohan, con quattro vittorie (1991, 1992, 1994 e 1996) e lo spagnolo Alex Crivillé, con tre sigilli consecutivi (dal 1997 al 1999). Tra i plioti in attività, si sono imposti a Jerez Jorge Lorenzo (nel 2010 e 2011) e Dani Pedrosa (nel 2008). Valentino Rossi a parte, un solo pilota italiano è riuscito a salire sul più alto gradino del podio: Loris Capirossi nel 2006 con la Ducati (unico successo di una moto italiana). Tra le scuderie, la Honda si è imposta in quindici occasioni, la Yamaha in sei.

Lo scorso anno in particolare ha vinto Lorenzo (Yamaha) davanti a Pedrosa (Honda) e Hayden (Ducati), con Rossi (Ducati) quinto e Stoner (autore della pole position) out per una caduta.

DATE E ORARI ITALIANI – Venerdì 27 aprile: Prove libere ore 10,10 e 14,10; Sabato 28 aprile: Prove libere ore 10,10 e Qualifiche ore 13,55 (Italia 1); Domenica 29 aprile: Warm up ore 9,40 e Gara ore 14 (Italia 1).

Per quanto riguarda la Moto2 (Italia 1) le Qualifiche sono previste sabato alle 15,10 e la Gara domenica alle 12,20, mentre per la Moto 3 (Italia 1) le Qualifiche sono in programma sabato alle 13 e la Gara domenica alle 11.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Gp Spagna: Valentino Rossi Spera Di Riscattarsi. Lorenzo Sfida Le Honda. Orari E Precedenti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione