Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Gp Turchia 2010: Il Gran Premio Dei Duelli


31 maggio 2010 ore 13:50   di gandalf  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 557 persone  -  Visualizzazioni: 1207

Si è concluso il gran premio della turchia con la vittoria di Lewis Hamilton su McLaren. Hamilton è riuscito a conquistare il gradino più alto del podio a causa di un incidente tra Webber e Vettel che si trovavano in testa alla gara. Vettel, secondo, aveva la consapevolezza di essere più veloce del compagno di squadra e a circa metà gara, in rettilineo, ha tentato il sorpasso.

Ma mentre i due erano affiancati a trecento chilometri l'ora il tedesco ha toccato Webber finendo in testacoda. Gara finita per lui mentre Webber, più fortunato, è riuscito a salire sul gradino più basso del podio. Le due McLaren che li seguivano da vicino si sono trovate la porta spalancata per conquistare la doppietta.


Ma anche fra i due piloti Hamilton e Button, poco dopo, c'è stata qualche scaramuccia. Button, secondo, ha attaccato il compagno superandolo ed accendendo un duello che infine ha riportato nuovamente Hamilton in testa. Infine Alonso, costretto nelle retrovie da una vettura visibilmente più lenta, è riuscito a duellare con Petrov superandolo.

Gp Turchia 2010: Il Gran Premio Dei Duelli

E' bello, in questa formula uno dei nostri giorni nella quale i sorpassi sono ridotti al lumicino, assistere a duelli del genere. Alzarsi in piedi dal divano aspettando l'esito finale di un sorpasso che magari si protrae per più curve! I più adulti ricorderanno bene i memorabili duelli fra i campioni del passato.

Duelli ruota a ruota, con sorpassi e controsorpassi, con derapate e testacoda! Senna contro Mansell, Villeneuve contro Arnoux, Senna contro Piquet o Prost oppure, in tempi più recenti, Hakkinen e Schumacher per citare i più emozionanti e spettacolari. Quelli erano tempi in cui la rivalità tra piloti era palese, nessuno si nascondeva dietro logiche di scuderia ed il pilota pensava prima a se stesso... a vincere.

E noi spettatori scattavamo in piedi, con il cuore in gola, tifando per il nostro beniamino che ci regalava emozioni fortissime. Durante i gran premi di una volta non ci si addormentava mai, oggi invece in certe gare la palpebra tende a chiudersi!!! Fa quindi piacere ritrovare in questo campionato rivalità dichiarate.

Al momento i candidati al titolo sono certamente le Red Bull e sia Webber che Vettel ci possono credere concretamente. Ma anche in casa McLaren i due piloti hanno ottime chanche ed i duelli della gara passata sono l'evidenza di quanto ognuno di loro ci creda davvero.

E' una rivalità sana, che fa parte delle corse da sempre, che non bisogna tenere nascosta mettendo avanti il team. La rivalità ed i duelli fatti con correttezza sportiva rappresentano il "sale" delle corse e lo spettacolo di sicuro non può che guadagnarne.

Purtroppo però in casa Ferrari non la pensano così! Il gioco di squadra prima di tutto, l'ordine di scuderia non và mai discusso ed i piloti danno la sensazione di esserne soggiogati. Il commento a caldo di Alonso su quanto accaduto alle Red Bull ne è la prova! "Lo scontro tra Vettel e Webber? Non l'ho visto ma questo dimostra una volta ancora che nel paddock non c'è un team unito come la Ferrari".

Articolo scritto da gandalf - Vota questo autore su Facebook:
gandalf, autore dell'articolo Gp Turchia 2010: Il Gran Premio Dei Duelli
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione