Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Hasta La Victoria... España!


8 luglio 2010 ore 15:40   di Ultimo_Indomito  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 281 persone  -  Visualizzazioni: 489

Olè! E nel 2010 arriva la prima finale Mondiale. Olè! La Furie Rosse, dopo che ogni Mondiale erano tornate a casa come bestiole o anche bamboline, oggi no, sono vere Furie.
Olè! In uno dei pochi Paesi europei in cui l'economia viaggia a livelli più preoccupanti dei nostri sembra però che un sentimento comune esista...quello di voler emergere.

Già perché ieri avevano Nadal. Poi hanno provato a gettare nella mischia un Pedrosa, ma il buon caro "Camomillo" non ha mai mostrato di avere abbastanza attributi per pettinare il nostro Dottore. Ma poi ti tirano fuori Giorgione Lorenzo che un po' per indiscussa bravura, un po' per accecante fortuna, sarà il prossimo designato campione del mondo di MotoGP. Poi nel ciclismo vediamo Contador e nella F1 il buon vecchio Alonso che purtroppo quest'anno è capitato in una scuderia che ha dimenticato come si costruiscono le macchine.


Per puro spirito nazionalista potrei dire che sono stufo di ascoltare in continuazione l'inno ispanico quasi ogni domenica, appena metti un qualunque canale. Per onesto spirito intellettuale devo dire invece che sono davvero i numeri uno.
Guardate la partita di ieri ad esempio: Xavi, Cesc Fàbregas, Carles Puyol, Víctor Valdés, Bojan Krkic e Andrés Iniesta. Questa è la "cantera" del Barcellona, senza dimenticare i giovani stranieri tra cui spiccano, invece, i nomi di Lionel Messi e Giovanni dos Santos!

Real Madrid e Barcellona su tutti. Un'ossatura di squadra formata da giocatori di due delle squadre più forti del Mondo. Vedere la Spagna giocare ieri era vedere giocare il Barcellona. Possesso palla piacevole, movimenti a tutto campo, classe, idee, affiatamento. Una vera goduria. Chi come me pensava che il Mondiale fosse un'altra cosa, che la tradizione contasse più dell'abilità, si è dovuto ricredere. Una Germania ipnotizzata vedeva in campo 16-18 giocatori avversari. Forse l'unica pecca è la stessa mezza sterilità del Barcellona quando la squadra avversaria alza le barricate (vedi l'Inter).

Hasta La Victoria... España!Questa è la differenza col nostro Paese. Noi abbiamo la squadra campione d'Italia e d'Europa che non ha un solo giocatore da poter dare alla Nazionale. Ha un vivaio che ha prodotto Santon (uno dei giocatori figli dei media) e Balotelli che sappiamo tutti chi sia, bravo anzi bravissimo, per carità...ma se poggiamo le sorti di una Nazione sulle spalle di un bambino viziato e arrogante, beh...abbiamo ancora più da imparare dall'estero. Per non parlare dell'età media della squadra spagnola. 25,9 anni. Il più vecchio? Capitan Puyol, che pur sembrando mio nonno, ha appena 32 anni!!!

In sintesi, forse il Barça avrebbe dovuto rivincere la Champions League se non fosse stato per due inutili sviste arbitrali. Ma resta il fatto che sportivamente, quasi a 360°, stanno avanti a tutti e da lì almeno, i nostri dirigenti, avrebbero molto da imparare.

Dunque, Hasta la Victoria España, perché la meriti, perché la meritano i tuoi Campioni...Olè!

Articolo scritto da Ultimo_Indomito - Vota questo autore su Facebook:
Ultimo_Indomito, autore dell'articolo Hasta La Victoria... España!
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione