Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Jarno Trulli, C' Era Una Volta Un Ragazzo Che Sognava Il Titolo Iridato


16 aprile 2011 ore 21:03   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 369 persone  -  Visualizzazioni: 661

Cosa ci fa Jarno Trulli, uno dei più talentuosi piloti degli ultimi quindici anni, perennemente in fondo allo schieramento dei Gran Premi a fare a ruotate, con la sua modestissima Lotus, per conquistare posizioni comprese tra la quindicesima e la ventesima ? Vale la pena restare in Formula 1 per cadere nell'anonimato più totale tra frustrazioni e speranze disilluse ?

Approdando alla Lotus (lontana anni luce da quella leggendaria che vinceva Gran Premi e Mondiali negli anni d'oro), il tenace pilota abruzzese sperava di trovare un Team deciso a rinverdire i grandi fasti del passato, magari a piccoli passi ma dimostrando concreti progressi di gara in gara. Nulla di tutto questo. La stagione di Trulli lo scorso anno fu a dir poco deprimente: nessun punto iridato conquistato, nove ritiri e, come miglior prestazione, un avvilente tredicesimo posto in Giappone. Un'annata agonistica da dimenticare che, purtroppo, rischia di ripetersi anche nella nuova stagione, iniziata in maniera indecorosa in Australia e in Malesia.


Eppure il fuoriclasse abruzzese, perchè è di un fuoriclasse che stiamo parlando non di un semplice buon pilota, ha dimostrato in passato di avere tutte le carte in regola per essere ai vertici e giocarsi le vittorie e le pole position con i più grandi protagonisti del Circus. Lui che appena entrato in formula 1 nel 1997 con la Prost riuscì in un indimenticabile Gran Premio d'Austria a stare davanti a tutti per quasi 40 giri prima di essere tradito dal motore e che dopo diversi piazzamenti di rilievo con una Jordan e una Renault non proprio al top, si regalò la più bella soddisfazione della carriera proprio nel Gran Premio più prestigioso, quello di Montecarlo, vincendo la sua unica gara.

Era il 2004 e per Jarno, uomo semplice e dai sani principi senza gli atteggiamenti da star degli altri blasonati campioni di Formula 1, sembrava la svolta, quella che finalmente lo avrebbe proiettato nell'olimpo, al volante di una Renault in grande ascesa. Ma sul più bello una serie di divergenze con il team manager Flavio Briatore furono alla base del divorzio con la Renault che, beffa delle beffe, nei due anni successivi avrebbe conquistato il titolo Mondiale con Fernando Alonso.

Le cinque successive stagioni in Toyota furono ricche di speranze, di grandi propositi ma fondamentalmente povere di grandi risultati e per Jarno i rimpianti divennero sempre più grandi. Il resto è storia recente: la poco competitiva Lotus, le ultime file in griglia, le anonime lotte nelle retrovie, le speranze ormai sempre più flebili e un futuro che a trentasei anni suonati ha ormai poco da offrire in Formula 1.

Jarno, comunque, in quindici anni di Formula 1 non è sostanzialmente mai cambiato, sempre misurato, mai sopra le righe, sempre fiducioso e con la costanza di cercare sempre di vedere il bicchiere mezzo pieno anche quando era inesorabilmente vuoto. Un uomo normale con una moglie normale, la sua Barbara, non come la maggior parte dei suoi colleghi alla ricerca della miss o della modella di turno, spesso, non sempre, in grado di fare grande scena ma con poca vera sostanza.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Jarno Trulli, C' Era Una Volta Un Ragazzo Che Sognava Il Titolo Iridato
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione