Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Juventus Regina Del Calciomercato - Krasic E Aquilani Le Ciliegine Sulla Torta


21 agosto 2010 ore 11:43   di blackstar  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 647 persone  -  Visualizzazioni: 1170

Solo pochi giorni fa si dava per deludente il calciomercato bianconero, ma come già annunciato su queste pagine il neo DG Marotta, vero colpo mercato della Vecchia Signora, ha piazzato nelle ultime ore un uno-due di terrificante potenza.

Milos Krasic si è presentato a Torino per le prime visite mediche con lo sguardo di uno che ha appena realizzato un sogno, e lo ha ammesso commentando in un inglese incerto, ma in modo convincente: "Juve? It's a dream, is my dream team"; questa la prima dichiarazione resa al tifoso bianconero degno rappresentante del popolo juventino sfiancato dall'attesa di vedere arrivare finalmente un "pezzo da novanta".


E il serbo ha sicuramente classe da vendere. Ancora giovane, con i suoi 26 anni avrà tempo di confermare anche in Italia qualto di buono ha fatto vedere in giro nei campi europei. E' stato l'unico, tra l'altro, a mettere in difficoltà Javier Zanetti negli scontri tra Inter e CSKA Mosca della scorsa Champions. Il club moscovita, tra l'altro, si è accomiatato nei confronti dell'ala biondo-Nedved con parole lusinghiere e toccanti, sintomo di grande apprezzamento dimostrato per il lavoro svolto da Milos in Russia.

Juventus Regina Del Calciomercato - Krasic E Aquilani Le Ciliegine Sulla TortaJuventus Regina Del Calciomercato - Krasic E Aquilani Le Ciliegine Sulla Torta

In questa vicenda è emersa tutta la capacità e la sagacia del discreto Beppe Marotta, che ha dimostrato di saper attendere e piazzare l'offerta nel momento più opportuno, riuscendo ad ottenere il massimo in una situazione palesemente difficile. Gli ultimi 4 anni sono stati deleteri per la dirigenza bianconera, e anche in seguito a scelte avventate degli ex dirigenti (Secco su tutti) il buon Marotta si è ritrovato due gatte da pelare; dover rinforzare la squadra con acquisti mirati, e cercare di sfoltire la rosa, zavorrata ormai da troppi elementi in esubero, oppure demotivati, logori o piùsemplicemente non da grande squadra quale la Juve mira a ritornare ad essere.

La Juve parte in quarta; l'inizio del calciomercato è scoppiettante, dopo l'arrivo del cavallo di ritorno Lanzafame si accomodano all'ombra della Mole anche i giovani (e italiani!) Bonucci  Motta e Pepe, poco dopo, un pò a sorpresa ecco l'arrivo di Martinez, ad evidenziare l'idea tattica del neoallenatore Delneri, fanatico del gioco sulle fasce e che non lesina certo sulla quantità degli esterni, per la serie più ce n'è, meglio è.

Ma le meraviglie prendono forma anche nel mercato in uscita, il buon Beppe è riuscito nondimeno a piazzare l'onesto Poulsen, non certo un fuoriclasse, in quel di Liverpool, in una delle prime squadre al mondo. Indubbiamente Marotta ha grandi capacità, e sicuramente non effettuerà mai una operazione in modo avventato, o magari spinto dal sentimento popolare, davvero deleterio in certi casi, si attende infatti la cessione di altri giocatori, su tutti Camoranesi, Zebina e Grosso.

A riprova di ciò, giusto ieri la conferma che anche Aquilani vestirà il bianconero la prossima stagione. Fortuna della Juve che l'ex talento romanista non aveva il giusto spazio nel Liverpool di Hodgson, che in modo gentile e con molto tatto ha dato via non credendo abbastanza in Alberto. Va detto che il giocatore non si discute assolutamente per le sue capacità tecniche, le sole remore derivano dalle evidenti difficoltà fisiche che evidenzia la sua carriera, gli infortuni che si sono susseguiti negli ultimi anni a causa di una cartilagine "ballerina" danneggiata in un allenamento ai tempi della Roma, in uno scontro con Taddei.

A parte i dubbi sulla tenuta fisica, la Juve punta molto su Aquilani, non dimenticando che quando è emigrato oltremanica aveva fama di essere tra i primi tre centrocampisti europei, la sua giovane età (26) e la sua voglia di rivalsa faranno il resto. Fatto sta che Alberto è un campione, e viene a colmare un vuoto pesante, quello del ragionatore, una volta si diceva: Regista. E' dai tempi di Zizou Zidane che manca alla Juve, e se la fortuna e il fisico aiutano, potranno beneficiare dell'affare in tre, la Juve, Aquilani, e perchè no, anche la nazionale.

Articolo scritto da blackstar - Vota questo autore su Facebook:
blackstar, autore dell'articolo Juventus Regina Del Calciomercato - Krasic E Aquilani Le Ciliegine Sulla Torta
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione