Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Figc Corre Ai Ripari: Dal 2010/2011 Un Solo Extracomunitario Per I Club Di Serie A


2 luglio 2010 ore 21:49   di GGallin  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 354 persone  -  Visualizzazioni: 591

Dopo la magra figura degli azzurri, analizzando le conseguenze, sarebbe inutile chiudere gli occhi su un fatto:
la squadra azzurra attingeva in minima parte dalle prime del campionato (delle quali i prezzi pregiati sono pochi di nazionalità italiana), in particolare NESSUNO dall'Inter, UNO dalla Roma e due dal Milan (anche per scelte tecniche assai discutibili dato che tutte e 3 avevano giocatori nettamente migliori ed in condizione migliore di Iaquinta, Cannavaro, Pepe, Marchisio...), e fondava il suo bacino principale sulla Juventus, SETTIMA con 55 gol fatti e 56 subiti, una differenza reti da squadra mediocre, e più gol subiti dell'Atalanta retrocessa.

Ma di certo la colpa non è solo di 3-4 errori tecnici, tutto ciò risalta un problema generale: non è un caso che l'Inter che ha solo 4 italiani in rosa sia la più forte, ma è il simbolo di una tendenza sempre più straripante (e sbagliata) del nostro calcio. Puntare più facilmente su uno straniero low cost e affidabile, che incentivare il vivaio o puntare su un giovane Italiano (come fece ad esempio 10 anni fa il Milan con Pirlo...).
Parlano degli Oriundi, intanto. Ok, gli oriundi. Ma ci sono due punti:
a) non campi per sempre di oriundi, non sempre hai dei Ledesma, dei Motta, dei Taddei, dei Zarate...


b) esistono oriundi ed oriundi: un conto è un Ozil che da l'anima e fa la differenza, un conto un Camoranesi svogliato.
Non è di certo una soluzione permanente, ma bisogna tornare a far si che le grandi incentivino il loro vivaio e non vincano il titolo di campione d'Italia con 4 italiani in rosa e ZERO in campo..

In questo senso la scelta della FIGC di approvare questa riduzione contro la Lega che si opponeva duramente (chiaro, la lega è composta da club che fanno la fortuna su extracomunitari...) è un chiaro segnale ed un passo che era assolutamente da compiere a mio avviso.
La reazione dei club è stata scontata. Si son sentiti danneggiati. Hanno detto "negli altri Paesi non si pensa a queste cose ma solo al talento". E io rispondo: "Negli altri Paesi i vivai li ritengono più importanti autonomamente. Il grande Barcellona da dov'è venuto, se non dal suo vivaio?"

Articolo scritto da GGallin - Vota questo autore su Facebook:
GGallin, autore dell'articolo La Figc Corre Ai Ripari: Dal 2010/2011 Un Solo Extracomunitario Per I Club Di Serie A
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione