Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Marcia Della Sampdoria Si Interrompe Al Dall' Ara


25 novembre 2017 ore 23:43   di Tgambadori  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 573 persone  -  Visualizzazioni: 692

Una Sampdoria lanciatissima verso la zona Champions fa visita al Dall'Ara ad un Bologna che ha conquistato tutte le sue cinque vittorie stagionali contro le ultime cinque compagini del campionato. Per l'occasione, Donadoni ritrova Maietta che torna in campo dopo due mesi e mezzo ma deve rinunciare a Di Francesco che ne avrà fino a Gennaio a causa di una lesione al collaterale del ginocchio sinistro. Il tridente offensivo rossoblù è dunque composto da Verdi, Palacio e Destro, con gli ultimi due che non danno punti di riferimento scambiandosi spesso la posizione. Giampaolo propone invece il classico 4-3-1-2 con un'unica novità rappresentata da Verre al posto di Praet tra i tre di centrocampo.

Parte forte il Bologna che dopo 2 minuti è già in vantaggio: palla in area di Torosidis che trova Destro dopo il bel velo di Poli, il centravanti di Ascoli si gira e calcia, Viviano risponde presente ma sulla ribattuta è Verdi il più lesto di tutti a firmare il suo 4° gol stagionale. Piove sul bagnato per Giampaolo che all'8° è costretto a rinunciare a Strinic, infortunato, al suo posto Murru. Al 15° bello schema da angolo dei padroni di casa con Verdi che pesca Pulgar al limite dell'area, il desro del Cileno è potente ma centrale, Viviano blocca in due tempi. Passano 3 minuti e sono ancora i rossoblù a provarci con Destro, la sua conclusione a giro è però bloccata da Viviano. La Sampdoria tiene in mano il pallino del gioco, i blucerchiati però non riescono a trovare spazi e i padroni di casa si rendono pericolosi con le ripartenze orchestrate da Palacio, Destro e Verdi.


E' proprio quest'ultimo che, al 22° minuto, pennella da calcio d'angolo un cross sul quale Mbaye anticipa tutti firmando il suo primo gol in A. La Sampdoria, sotto di due reti, prova a reagire e l'ultimo quarto d'ora è tutto appannaggio della squadra di Giampaolo che spinge e mette in difficoltà il Bologna. Al 41° Ramirez impegna Mirante da distanza ravvicinata dopo aver sfruttato uno scivolone di De Maio (uno dei migliori in campo) mentre 1 minuto dopo Torosidis viene ammonito per un intervento duro ai danni di Barreto. E' un giallo pesante perchè nell'ultimo dei due minuti di recupero, dopo un liscio di Zapata da buona posizione su un pallone regalatogli da Torreira, proprio il centravanti Colombiano va giù per un contatto con lo stesso Torosidis, Maresca non ha dubbi ed estrae il secondo giallo ai danni del terzino Greco che è costretto a lasciare il campo anzitempo. Donadoni è dunque costretto a correre ai ripari e ad inizio ripresa butta nella mischia Masina al posto di Destro mentre Giampaolo sostituisce un evanescente Ramirez con Caprari.

La Samp ricomincia il secondo tempo come aveva concluso il primo ed il Bologna non riesce a mettere il naso fuori dalla propria metà campo. La prima occasione per i blucerchiati arriva al 52° quando Bereszynski sfonda sulla destra e mette in mezzo un pallone insidioso sul quale Mirante si salva con la collaborazione di De Maio. La squadra di Giampaolo colleziona corner su corner ma non riesce a creare preoccupazioni ai padroni di casa che si difendono ordinatamente. L'allenatore nativo di Bellinzona allora decide di giocarsi il tutto per tutto con l'ingresso di Ricky Alvarez per l'ammonito Bereszynski, ed è proprio l'Argentino, al primo pallone toccato, ad impensierire dalla distanza Mirante che fa sua la sfera in due tempi. Due minuti dopo, tra le fila dei padroni di casa, c'è spazio anche per il 19enne Okwonkwo che prende il posto di uno stremato Simone Verdi. E' proprio il gioiellino Nigeriano a chiudere la partita al 72°: Donsah galoppa sulla fascia sinistra, supera Torreira e mette in mezzo un pallone che Okwonkwo, disturbato anche da Palacio, trasforma nel gol del 3-0. La Samp ci prova con la forza della disperazione ma al 77° prima il palo colpito da Verre e poi la prodezza di Mirante su Caprari certificano la giornata no degli ospiti. A 10 dalla fine c'è spazio anche per Taider che rileva un ottimo Palacio. Gli ultimi minuti trascorrono senza scossoni nè da una parte nè dall'altra e dopo 3 minuti di recupero Maresca manda tutti negli spogliatoi.

Un ottimo Bologna riesce dunque a dare continuità alla vittoria esterna di Lunedi scorso contro l'Hellas a Verona, mentre la Sampdoria ha mostrato una involuzione evidente nel gioco e nelle idee e ha perso l'opportunità di scavalcare (almeno momentaneamente) la Lazio al quinto posto.

Articolo scritto da Tgambadori - Vota questo autore su Facebook:
Tgambadori, autore dell'articolo La Marcia Della Sampdoria Si Interrompe Al Dall' Ara
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:
Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione