Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Lo Scudetto Degli Onesti?


5 luglio 2011 ore 15:55   di Montalbano  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 359 persone  -  Visualizzazioni: 731

La querelle che sta agitando il mondo del calcio italiano negli ultimi giorni, ancora una volta la dice lunga sulla insipienza con cui il nostro sport più popolare è ormai guidato da decenni. Le affermazioni di Palazzi, in base alle quali l'Inter fu parte di quel sistema di illeciti che caratterizzò buona parte dei tornei del passato decennio, sono abbastanza eloquenti e non crediamo che il Procuratore Federale le farebbe, se non avesse prove eloquenti in mano.

Ma qui, sorge il grande problema connesso al caso in questione. Perchè la prescrizione copre la società nerazzurra dalle conseguenze di tali comportamenti, creando una disparità con chi invece, all'epoca, fu beccato con le mani nella marmellata e pagò (e qui si potrebbe discutere se in maniera salata o meno). Non solo. L'Inter ebbe grandi vantaggi dalla retrocessione della Juventus in serie B e dalle penalizzazioni cui andarono incontro alcune delle rivali più accreditate della società nerazzurra (leggasi Milan), ritrovandosi come unica alternativa plausibile, in quella stagione e in molte delle successive, la disastrata Roma di Rosella Sensi, società che, a causa di problemi finanziari enormi, non poteva certo competere con una corazzata come quella di Moratti.


Proprio nel 2006, insomma, si crearono le basi per il dominio incontrastato dei nerazzurri, un dominio durato un intero quinquennio e che ha portato nella bacheca interista fior di trofei. Se oggi si viene a sapere che anche l'Inter faceva parte del sistema che alterava il regolare corso delle partite, su quei trofei, si stende un velo inquietante.

E qui torniamo al discorso fatto all'inizio. Perchè la Federazione ebbe tutta quella fretta di dare all'Inter lo scudetto del 2006, quando ce n'è uno, quello del 1926-27 che, tolto al Torino a seguito del famoso scandalo Allemandi, e richiesto a più riprese dal Bologna, secondo classificato di quell'anno, non è stato mai assegnato? Eppure, proprio quel precedente avrebbe dovuto sconsigliare la Federazione da un provvedimento così frettoloso, che oggi rischia di ritornare indietro come un boomerang. A proposito, c'è una cosa che non si riesce a capire: ma se lo scudetto in questione fosse ritirato all'Inter, perchè dovrebbe tornare alla Juventus, che è stata condannata per gli illeciti commessi in quegli anni? O lo si da' alla squadra che seguì l'Inter in classifica, la Roma, o non lo si assegna. Tertium non datur.

Articolo scritto da Montalbano - Vota questo autore su Facebook:
Montalbano, autore dell'articolo Lo Scudetto Degli Onesti?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione