Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Marco Pantani, L' Ultimo Ciclista Romantico


4 aprile 2011 ore 00:31   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 300 persone  -  Visualizzazioni: 542

Ha fatto emozionare milioni di italiani, spesso strappando qualche lacrima, con quel suo spirito battagliero, quel suo scattare a ripetizione non appena la strada si impennava, quando le gambe degli avversari cominciavano a diventare pesanti e il fiato si accorciava mentre lui, ultimo eroe romantico delle delle due ruote, volava solitario a caccia dell'ennesima impresa, lassù, in cima ad una nuova vetta da domare e conquistare.

Marco Pantani, il "pirata" di Cesenatico, che ricordava Coppi, il grande Fausto, il mito, con quel suo sguardo velato di malinconia e di inquietudine sempre alla ricerca di nuovi obiettivi da raggiungere con forza di volontà e dedizione superando di slancio tutte le difficoltà e gli incidenti e regalando a milioni di italiani emozioni irripetibili, da conservare gelosamente nella memoria e da raccontare ai figli e ai nipoti con l'orgoglio di poter dire: "Io c'ero".


Non appena la strada cominciava a salire Marco si alzava sui pedali e scattava, fino allo sfinimento, con la folla in visibilio sul ciglio della strada e davanti ai televisori e con gli avversari annichiliti, privi di reazione,incapaci di rispondere agli attacchi del "pirata" che spiccava il volo, ancora una volta, tra applausi e grida di gioia, verso l'ennesima apoteosi. Chiedetelo al russo Pavel Tonkov e al tedesco Jan Ullrich chi era Marco Pantani, l'"elefantino", come era stato soprannominato in maniera infelice dai francesi per via di quelle sue orecchie irregolari ? i due campioni, più di altri, hanno patito il "pirata" che, con due imprese da leggenda, andò a scucirgli di dosso le maglie dei sogni, quella rosa del Giro e quella gialla del Tour, che sembravano rispettivamente già sulle spalle del campione russo e del fuoriclasse tedesco. Era il 1998, l'anno d'oro, quello appunto della straordinaria doppietta Giro-Tour, proprio come Coppi, il mito.

Passò un anno e Marco si ripresentò al Giro da favorito, pronto a ripetere l'impresa dell'anno precedente e dominò da "cannibale", alla Eddy Merckx, l'imbattibile. Giorno dopo giorno con quella maglia sulle spalle a fare impazzire di gioia il pubblico e di rabbia gli avversari, ormai senza più chance, arresi al suo inesorabile strapotere. Poi all'improvviso il sogno si trasformò in un incubo ad occhi aperti e a Madonna di Campiglio, nel finale della corsa rosa, Pantani venne tradito, non da una brutta caduta o da una crisi imprevista, ma dal valore di ematocrito superiore al consentito. Giro finito, batosta difficile da digerire, il terreno che si sgretola sotto i piedi di un Pantani incredulo, amareggiato, con la voglia di scendere dalla bicicletta e dire basta, per sempre.

Poi dopo lunghe riflessioni e tormenti dell'anima, il ritorno, atteso da tutti, avversari e tifosi, media e addetti ai lavori, con gli occhi tutti puntati su un Pantani che cerca invano di tornare alla gloria del passato ma che non sarà mai più quello di prima, nè in bicicletta nè nella vita. Si sente abbandonato, perseguitato, l'eroe romantiico è solo contro tutto e tutti e la strada si fa in salita, più dura di quelle che ha sempre domato in bicicletta, tra nostalgia dei trionfi passati, rimpianti e rabbia, tanta rabbia che trova sempre meno sfoghi. La speranza ogni tanto riaffiora nella mente di un Marco sempre più malinconico, incattivito che grida al tradimento e spesso si dispera. Poi più nulla, il tragico epilogo, il silenzio di una stanza di un residence di Rimini dove il "pirata" ha affrontato la sua ultima salita, quella fatale, senza i fiori e i baci delle miss all'arrivo, una strada senza ritorno per un uomo che a colpi di pedale si era fatto amare incondizionatamente, proprio come Coppi, il mito.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Marco Pantani, L' Ultimo Ciclista Romantico
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione