Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Michael Schumacher E Valentino Rossi, La Fame Di Vittorie E La Smania Di Rilancio Dei Numeri Uno


8 marzo 2012 ore 08:52   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 813 persone  -  Visualizzazioni: 1166

Valentino Rossi e Michael Schumacher, I "mostri sacri" delle due e delle quattro ruote sono pronti a ripartire (il 18 marzo il Mondiale di Formula 1, l’8 aprile quello della MotoGP) e a lanciare una nuova sfida, in cerca di un pronto riscatto e di un ritorno ai vertici, dopo essere precipitati nel limbo a causa delle prestazioni decisamente sottotono delle loro prestigiose scuderie (rispettivamente la Ducati e la Mercedes). Sarà l’anno dell’auspicata riscossa per i due grandi fuoriclasse che con le loro vittorie (105 per Valentino, 91 per Michael) e loro imprese hanno fatto la storia del motociclismo e della Formula 1.

I TIFOSI LI RIVOGLIONO VINCENTI. I milioni di fan sparsi in tutto il mondo del "Dottore", nove volte campione del mondo di motociclismo e del "Kaiser", sette volte campione iridato di Formula 1, vogliono rivedere protagonisti e vincenti i loro beniamini e Rossi e Schumacher stessi smaniano dalla voglia di ritornare stabilmente a lottare per il podio e per la vittoria, anche se le incognite sono ancora molte e gli avversari sono agguerriti e molto competitivi. Un altro anno difficile, inseguendo a distanza i rivali e lottando per posizioni di scarso rilievo, sarebbe decisamente difficile da digerire per i due fuoriclasse del mondo dei motori che vogliono spezzare al più presto il loro digiuno di vittorie (Valentino non vince dall’ottobre del 2010 in Malesia, Michael dall’ottobre del 2006 in Cina e, dopo il rientro nel 2010, non è mai salito sul podio).


ROSSI VUOLE CANCELLARE LA PEGGIORE STAGIONE DELLA CARRIERA. Il 2011 per il campionissimo di Tavullia è stato a dir poco fallimentare, in sella ad una Ducati quasi mai all’altezza della situazione. Valentino ha, purtroppo, centrato un record negativo che grida vendetta: per la prima volta nella sua straordinaria carriera, costellata di trionfi, il centauro italiano non è riuscito a vincere almeno una gara e si è dovuto accontentare di un solo podio (terzo posto in Francia, a Le Mans), navigando quasi sempre nelle posizioni di rincalzo o addirittura nelle retrovie. Una stagione assolutamente da dimenticare che Rossi ha, comunque, affrontato con grande dignità e con un ottimismo che, nonostante la mancanza di risultati e di miglioramenti, non è mai venuto meno.

Nei test invernali che precedono il Mondiale il fuoriclasse italiano fino ad ora non ha brillato e ha dovuto ancora una volta inseguire i rivali più accreditati per la conquista del titolo, a cominciare dal campione del mondo in carica, l’australiano Casey Stoner (Honda) e dagli spagnoli Dani Pedrosa (Honda) e Jorge Lorenzo (Yamaha). I segnali sono preoccupanti e nonostante lo staff della Ducati cerchi di mantenere un cauto ottimismo, l’impressione è che le prime gare per Valentino rischino di essere tutte in salita, nella speranza di un salto di qualità nel corso della stagione.

SCHUMACHER A CACCIA DEL PRIMO PODIO E DELLA PRIMA VITTORIA CON LA MERCEDES. Reduce da due stagioni difficili e avarissime di soddisfazioni, il campione tedesco affronta con un certo ottimismo la nuova annata agonistica sperando finalmente di poter tornare stabilmente ai vertici e a quei risultati che competono ad un campione del suo rango. L’atteso salto di qualità della Mercedes, dopo un 2010 di rodaggio, non è, purtroppo arrivato lo scorso anno e Schumacher, come nella stagione precedente, ha dovuto masticare amaro, stringere i denti e lottare per posizioni di rincalzo non riuscendo (come nel 2010) a salire per la prima volta sul podio con la prestigiosa scuderia tedesca.

La Mercedes pare in crescita in vista dell’imminente nuova stagione e il "Kaiser" è particolarmente ottimista e determinato, convinto che il 2012 sia l’anno del suo riscatto. Gli avversari sono numerosi e decisamente competitivi, a cominciare dalla straordinaria Red Bull del bicampione del mondo in carica, il giovane campione tedesco Sebastian Vettel, che è ancora una volta la scuderia da battere e dalla McLaren degli ex campioni iridati britannici, Jenson Button e Lewis Hamilton, oltre naturalmente ad una Ferrari non ancora al top e alla sorprendente Renault dell’ex campione del mondo finlandese, Kimi Raikkonen. Per Schumacher e la Mercedes non sarà facile farsi largo, ma tornare stabilmente a lottare per il podio sarebbe già importante per il campione tedesco.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Michael Schumacher E Valentino Rossi, La Fame Di Vittorie E La Smania Di Rilancio Dei Numeri Uno
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione