Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Mondiale: Giallo Corea Del Nord Tra Sparizioni Misteriose E Pubblico " Tarocco "


18 giugno 2010 ore 15:05   di GGallin  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 345 persone  -  Visualizzazioni: 610

La Corea del Nord in questi giorni di Mondiale è protagonista sulle stampe internazionali più che per la maiuscola prestazione contro il Brasile, nonostante la sconfitta inevitabile, per controversie di ben altra natura rispetto al calcio giocato.
La prima "furbata" è avvenuta ancor prima del mondiale: infatti tra i 23 convocati, come terzo portiere, figurava un attaccante. La FIFA ha immediatamente scoperto l'inghippo e costretto la nazionale nordcoreana a schierare il convocato per il ruolo in cui risulta nella lista, quindi di fatto rendendolo inutilizzabile.

La seconda controversia, relativa al pubblico nella partita con il Brasile, ci è stata svelata dal portale Yahoo Eurosport, secondo il quale i tifosi presenti non erano realmente Nordcoreani, incapaci economicamente di comprare biglietti, ma Cinesi assoldati dalla Commissione Sport nordcoreana tramite lo Sport Management Group cinese che ha poi rivelato la "truffa", già ben chiara agli orientali, più abili di noi a riconoscere le lievi differenze nei loro tratti somatici.


Un evento allestito tipicamente da regime d'altri tempi, come a dire "tutto va bene", una strana messinscena che porta a chiedermi perchè non portare persone realmente nordcoreane ed evitare queste magre figure che, nonostante lo stato d'isolamento, vengono inevitabilmente a galla.

Ma la Corea è finita nell'occhio del ciclone per la "sparizione" di 4 giocatori: infatti nella partita contro il Brasile sono stati portati solo 19 dei 23 disponibili e nei giorni successivi è circolata la notizia di questa sparizione, senza motivazioni ufficiali rilasciate dalla selezione asiatica, ed è iniziato il circolo di voci su ammutinamento, fuga, richiesta di asilo politico, nemmeno incredibili data la situazione politica triste e conosciuta di questa nazione. E, nonostante oggi siano arrivate da FIFA e Federazione Nordcoreana le smentite, si parla di un non meglio precisato "malinteso", sfido chiunque a non tornare con la mente alle torture subite dai calciatori Iracheni in caso di prestazioni ritenute non all'altezza.

Circola inoltre un video su YouTube un video della tv nazionale Nordcoreana, nel quale con un montaggio fazioso i Coreani risultano eroicamente essere vincitori della partita, sul quale, ci tengo a precisarlo non esistono conferme di veridicità.. Anche se non mi stupirebbe, e mi fa riflettere su quanto avrei paura di vivere in una situazione del genere.
Forse è questo che mi porta a simpatizzare per una nazionale che da l'anima in campo, sapendo in che inferno dovrà ritornare poi.

Articolo scritto da GGallin - Vota questo autore su Facebook:
GGallin, autore dell'articolo Mondiale: Giallo Corea Del Nord Tra Sparizioni Misteriose E Pubblico
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione