Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Muore Marco Simoncelli, Un Fulmine A Ciel Sereno


23 ottobre 2011 ore 14:43   di DavPiac  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 17436 persone  -  Visualizzazioni: 24459

IL FATTO - Ore 10,56 italiane (16,56 all'orologio locale), circuito di Sepang, Malesia. Marco Simoncelli, pilota italiano classe '87, già campione del mondo della classe motociclistica 250 nel 2008, perde il controllo della sua moto in una curva verso destra, durante il secondo giro del GP. Inspiegabilmente, la stessa moto - dopo averlo sbalzato di sella - continua la sua corsa verso l'interno del tracciato, arrivando a tagliare la strada ai sopraggiungenti Colin Edwards e Valentino Rossi. L'impatto con Edwards è fatale per il pilota romagnolo, che perde il casco e rimane fermo, a terra, in una serie di immagini di cruda impotenza.

SGOMENTO NEL PADDOCK - La gara viene sospesa, in attesa di notizie circa lo stato di salute del 24enne. Ma ogni speranza viene vanificata dalle parole di Giuseppe Russo, uno dei componenti dello staff medico del circuito: «Simoncelli è arrivato già in arresto cardiocircolatorio, e ha un vistoso segno di una ruota sul collo.» Quando la notizia del decesso arriva, inattesa come un fulmine a ciel sereno, la diretta diventa un susseguirsi di volti rotti dalle lacrime: il padre, la fidanzata, i meccanici, un Valentino Rossi dallo sguardo perso nel vuoto.


IL RICORDO DI MARCO - La mesta notizia fa immediatamente il giro del mondo: in Italia viene accolta da migliaia di messaggi di cordoglio, indebitamente uniti a servizi di telegiornale raffazzonati e, addirittura, a strisce pubblicitarie introdotte come "dediche" al defunto da parte di programmi tv senza vergogna. Ma - si potrebbe dire per fortuna - a dilagare sono lo stupore incredulo e la sincera commozione nei confronti di un uomo che, con la sua schiettezza e simpatia quasi anacronistiche, aveva nel suo piccolo rivoluzionato uno sport. Simoncelli, vero "bimbo prodigio" della disciplina (a 12 anni si era già laureato campione italiano di minimoto), aveva appena rilasciato un'intervista a un noto magazine in cui parlava della sua vita, le sue aspettative, i suoi sogni. Tutto con lo stile "acqua e sapone" che l'aveva sempre contraddistinto, e che lo portava a esternare i suoi pensieri senza false ipocrisie o giri di parole.

Muore Marco Simoncelli, Un Fulmine A Ciel Sereno

L'EREDITA' DEL CAMPIONE - Ma Marco, spegnendosi in una maniera così ingiusta, è forse riuscito nella sua ultima grande impresa: ricordare a tutti che la Moto Gp è uno sport con un margine di rischio ancora alto, che l'elettronica delle moto è tutta da perfezionare, ma soprattutto che chi ama questa sua grande, incontestabile passione lo fa mettendo a repentaglio la sua stessa esistenza - troppo spesso si sente fare del becero qualunquismo sulle cifre di denaro impegnate nelle corse. Marco Simoncelli da Cattolica lascia grandi vuoti: a livello sportivo, con la sua brillante carriera interrotta, a livello umano e nel cuore di chiunque avesse imparato a voler bene alle sue stravaganze da talento puro. Addio, "Sic".

Articolo scritto da DavPiac - Vota questo autore su Facebook:
DavPiac, autore dell'articolo Muore Marco Simoncelli, Un Fulmine A Ciel Sereno
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione