Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Napoli: Che Domenica 'bestiale'


19 aprile 2011 ore 09:14   di chucara2000  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 449 persone  -  Visualizzazioni: 684

E dire che per buona parte del match l' Udinese è risultata "non pervenuta" oltre il proprio centrocampo con un Napoli in assetto di assedio che non riesce a sfondare ed un Udinese dura come la roccia in difesa che però è costretta a concedere qualche occasione. Come non essere d’accordo con Mazzarri che, con lo sguardo perso verso la porta di Mazzarri, esclama: "Oh ragazzi, un tiro un goal!" commentando un contropiede micidiale di una Udinese con assenti Sancez e Di Natale ma che sa castigare cinicamente nell'unica occasione che gli si presenta.

Il copione non cambia: il Napoli riversato in attacco e l'Udinese a difendere la sua porta con i denti e con la fortuna che le poche occasioni da goal concesse trova un Napoli timido e pasticcione in fase di realizzazione, ma anche sfortunato. L'udinese cinica e concreta che abbiamo visto ne posticipo si affida alle sole ripartenze con alcuni contropiede micidiali che, per forza di cose la portano al raddoppio. Napoli Udinese 0-2.


Sembra finita la partita ma il Napoli continua il suo assedio e rischia di prendere anche il terzo goal; certo increduli sugli spalti nel vedere Maggio colpire di testa su un cross con la palla che si stampa sulla traversa, ancora più increduli e scoraggiati quando Cavani sbaglia il rigore, ma Cavani era troppo sotto pressione in questa partita ed ha sbagliato altre finalizzazioni.

Napoli: Che Domenica 'bestiale'

Il pubblico napoletano ha dovuto attendere l'ingresso di Mascara per poter sperare in una rimonta, infatti dopo il clamoroso rigore sbagliato, Cavani si ripete in un liscio incredibile a limite dell'area piccola tentando una mezza rovesciata che però favorisce la lucidità e concretezza di Mascara che accorcia le distanze inserendosi in corsa come accaduto la settimana scorsa. Adesso Mazzarri non può più farlo giocare sempre gli ultimi 15 minuti. Napoli Udinese 1-2. Ma è troppo tardi e gli animi si sono già troppo surriscaldati con "risse" ammonizioni e l'espulsione di Domizzi dell'Udinese per proteste.

Ma l'orologio scorre inesorabilmente verso la fine della partita, triplice fischio, partita finita e finiti i sogni scudetto del Napoli che a -6 dal Milan con soli 5 incontri da giocare dovrebbe sperare in 3 partite sbagliate del Milan, e vincere tutti e cinque le partite per potersi portare da sola in vetta alla classifica. Ma che campionato del Napoli quest'anno!

Se la partita finiva 3-1 per il Napoli nessuno avrebbe recriminato nulla, ma che stratega Guidolin, secondo noi il miglior allenatore di questo campionato, senza nulla togliere agli altri, a messo in campo una squadra anti Napoli e lasciato consegne che i giocatori hanno ascoltato alla perfezione. Chissà se fra i tanti nomi che si fanno a Torino, la Juve non cominci a pensare anche a lui.

Articolo scritto da chucara2000 - Vota questo autore su Facebook:
chucara2000, autore dell'articolo Napoli: Che Domenica 'bestiale'
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione