Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Parigi - Roubaix: Pozzato E Ballan All' Assalto Di Boonen


4 aprile 2012 ore 10:42   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 445 persone  -  Visualizzazioni: 745

Riuscirà il fuoriclasse belga Tom Boonen, da grande favorito, ad eguagliare il record di vittorie (quattro) di "Monsieur Roubaix", il connazionale cacciatore di classiche Roger De Vlaeminck ? Saranno in grado i nostri Filippo Pozzato e Alessandro Ballan di mettere i bastoni tra le ruote al fenomenale rivale e di riportare in italia finalmente dopo tre anni e mezzo di digiuno una grande classica in linea ? Questi i quesiti più suggestivi domenica prossima 8 aprile della edizione numero 110 (è nata nel 1896) della prestigiosa classica "Monumento" del pavé (27 tratti, tra cui la leggendaria Foresta di Arenberg ad una ottantina di chilometri dal traguardo), la Parigi-Roubaix, soprannominata l’"Inferno del Nord" per il suo percorso aspro, insidioso e imprevedibile, con cadute e forature sempre dietro l’angolo.

BOONEN A CACCIA DEL RECORD. L’ex campione del mondo Tom Boonen è il favorito numero uno della corsa e andrà a caccia del record assoluto di vittorie che appartiene al grande Roger De Vlaeminck che si impose per quattro volte. Boonen è in una forma strepitosa che gli ha permesso di dominare, a suon di primati, la prima parte delle classiche del Nord: quinto sigillo-record ad Harelbeke, terza vittoria nella Gand-Wevelgem (eguagliati Merckx, Van Looy, Van Eenaeme e il nostro Cipollini) e apoteosi al "Monumento" Giro delle Fiandre, con la terza vittoria (eguagliati Buysse, Leman, Museeuw e il nostro Magni). Se dovesse, ancora una volta nelle vesti di uomo da battere, trionfare anche nel velodromo di Roubaix (dove ha già vinto nel 2005, nel 2008 e nel 2009) in Belgio gli farebbero un monumento.


POZZATO E BALLAN SFIDANO IL FUORICLASSE BELGA. I principali rivali di Boonen sono senza dubbio i nostri Filippo Pozzato e Alessandro Ballan che al Fiandre lo hanno messo in difficoltà e hanno sfiorato il colpaccio, piazzandosi rispettivamente al secondo e al terzo posto e arrendendosi al campione belga solo nella volata a tre. Se vorranno avere la meglio nei confronti del campione fiammingo i due fuoriclasse nostrani dovranno tentare di staccarlo prima del velodromo di Roubaix per non rischiare (soprattutto l’ex campione del mondo Alessandro) di essere nuovamente battuti dalla sua micidiale volata. Entrambi nella regina delle classiche sono già saliti sul podio: Pozzato nel 2009 (secondo alle spalle di Boonen), Ballan due volte terzo nel 2006 e nel 2008. Gli italiani non vincono la Roubaix da tredici anni (Andrea Tafi nel 1999) e una grande classica da tre anni e mezzo (Damiano Cunego nel 2008 il Lombardia).

Per quanto riguarda gli altri italiani, possono ben figurare e giocarsi al meglio le loro chance in particolare gli esperti Daniele Bennati e Luca Paolini e gli emergenti Marco Marcato, Oscar Gatto e Daniel Oss che sono stati protagonisti in questo inizio di stagione ma che non sono mai riusciti a mettersi in evidenza sul pavé francese. Torna sulle strade francesi per l’undicesima volta, anche se mai con troppa fortuna, il veterano Matteo Tosatto.

L’ASSENZA FORZATA DI CANCELLARA E GLI ALTRI PROTAGONISTI. Preso atto, purtroppo, dell’assenza di uno dei favoriti assoluti, lo svizzero Fabian Cancellara (due volte primo e due volte secondo), reduce dal brutto incidente al Fiandre che lo ha messo ko (plurifrattura della clavicola), diversi sono i corridori esperti del pavé che possono giocarsi al meglio le loro possibilità. Tra i possibili protagonisti della Roubaix, spiccano il beniamino di casa Sylvain Chavanel (compagno di squadra di Boonen), l’ex campione iridato norvegese Thor Hushovd (una volta secondo e una volta terzo), i belgi Johan Vansummeren (vincitore un po’ a sorpresa lo scorso anno), Stijn Devolder e Greg Van Avermaet e lo spagnolo Juan Antonio Flecha (tre volte sul podio). Un occhio da riguardo anche per il norvegese Edvald Boasson Hagen, per il danese Matti Breschel, per il tedesco Jonh Dagenkolb, per l’olandese Niki Terpstra e per il belga Sep Vanmarcke.

I PRECEDENTI: IL POKER DI DE VLAEMINCK, LA TRIPLETTA CONSECUTIVA DI MOSER. Il già citato fuoriclasse belga Roger De Vlaemick, soprannominato appunto "Monsieur Roubaix", è l’unico aver vinto quattro volte la Roubaix (1972, 1974, 1975 e 1977). Due corridori hanno vinto per tre volte consecutive: il nostro Francesco Moser (dal 1978 al 1980) e il francese Octave Lapize (dal 1909 al 1911). Sono saliti sul più alto gradino del podio per tre volte anche i belgi Gaston Rebry (1931, 1934 e 1935), Rik Van Looy (1961, 1962 e 1965) , l’immancabile "cannibale" Eddy Merckx (1968, 1970 e 1973) e Johan Museeuw (1996, 2000 e 2002), oltre naturalmente Tom Boonen (2005, 2008 e 2009).

Gli italiani sono andati a segno tredici volte (dietro ai belgi con 54 vittorie e ai francesi con 28): in ordine cronologico si sono imposti Maurice Garin (poi naturalizzato francese) nel 1897 e 1898, Jules Rossi nel 1937, Serse Coppi (il fratello del grande Fausto) nel 1949 (a pari merito con il francese Mahé), Fausto Coppi nel 1950, Antonio Bevilacqua nel 1951, Felice Gimondi nel 1966, Francesco Moser nel 1978, 1979 e 1980, Franco Ballerini nel 1995 e 1998 e Andrea Tafi nel 1999.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Parigi - Roubaix: Pozzato E Ballan All' Assalto Di Boonen
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione