Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Pattini A Rotelle, Buon Compleanno!


4 luglio 2011 ore 20:25   di KungFuGirl  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 543 persone  -  Visualizzazioni: 1122

Buon compleanno, pattini! Il 4 luglio, infatti, non è soltanto la data celebre in tutto il mondo perché si festeggia l’indipendenza degli Stati Uniti d’America, ma anche la data di nascita dei pattini a rotelle, brevettati da James Leonard Plimpiton proprio il 4 luglio 1863.

In realtà questi pattini non sono neppure i primi inventati in assoluto, ma quelli che hanno conquistato intere generazioni di statunitensi, diffondendosi poi in ogni angolo del mondo; i primi pattini di cui si ha notizia erano una sorta di paio di scarpe con quattro rotelle, utilizzati per uno spettacolo andato in scena a Londra nel 1743. Di questi antenati dei rollerblade, però, si è persa ogni traccia e non ci è nemmeno pervenuto il nome di colui che aveva inventato questa meraviglia.


E, a proposito di meraviglie, è bene ricordare che i pattini in linea non sono un’evoluzione dei pattini a rotelle, ma i loro nonni: il belga John Joseph Merlin, infatti, inventò il primo paio di pattini con quattro rotelle metalliche in linea nel 1760, oltre cento anni prima di quelli brevettati e commercializzati da Plimpiton.

Ma con quei “nonni” dei rollerblade era difficilissimo curvare; fu proprio Plimpiton a migliorare la struttura dei pattini, trasformandoli in quelli che poi sono rimasti sostanzialmente invariati fino ai giorni nostri. E la sua invenzione ebbe un successo incredibile! Ad un certo punto parve che tutto il mondo si muovesse con i pattini ai piedi: i fidanzati pattinavano al parco invece di passeggiare, le cameriere erano più veloci a servire ai tavoli, i bambini avevano trovato un nuovo gioco estremamente divertente… e persino le suore di St. Joseph si divertivano coi pattini: non è peccato!
Pattini A Rotelle, Buon Compleanno!

Questa straordinaria invenzione ebbe talmente tanto successo da essere ripresa anche dal cinema: una celebre coppia dei film danzati in bianco e nero si è esibita con i pattini ai piedi, dando prova di una bravura fuori dall’ordinario. Ecco qui il video, tratto dal film del 1937 “Shall we dance”, in cui Fred Astair e Ginger Rogers si esibiscono in una danza sui pattini.

Hanno cambiato il modo di divertirsi e di fare sport di milioni di persone in tutto il mondo, quindi... tanti auguri, pattini a rotelle!

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Pattini A Rotelle, Buon Compleanno!
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • saretta
    #1 saretta

Ma dove hai scovato questo filmato di Fred Astaire e Ginger Rogers sui pattini? Sono bravissimi! e 5 stelle a te

Inserito 5 luglio 2011 ore 15:50
 

Grazie Saretta! Per quanto riguarda il filmato, l'ho trovato su Youtube: a volte basta sapere cosa si vuole cercare... ;-)

Inserito 7 luglio 2011 ore 16:35
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione