Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Stadio San Paolo: La Denuncia Degli Steward


15 gennaio 2011 ore 14:00   di icatian  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 430 persone  -  Visualizzazioni: 751

Lo stadio "colabrodo". Così viene definitò oggi lo stadio San Paolo di Napoli dagli stessi addetti alla sicurezza, gli steward, che di giornata in giornata, vedono sempre rischi per l'incolumità propria e dei tifosi. Non è bastato il video shock di repubblica.it (http://tv.repubblica.it/edizione/napoli/san-paolo-groviera-cosi-si-eludono-i-tornelli/59875?video) e il relativo dossier: "le cose qui non cambieranno mai finchè si fa affidamento a certa gente", sono le parole di uno dei tanti sottopagati steward dello stadio San Paolo.

Eppure è una storia che si ripete da oramai anni, i furbi e i violenti ci saranno sempre finchè avranno il favore delle organizzazioni. I numeri? "Cinquemila in media. Ma per Napoli-Juve erano dodicimila" i tifosi che riescono ad entrare senza regolare titolo di ingresso allo stadio. Pochi coloro che hanno la voglia e il coraggio di farsi sentire: "C'è caos, ma è inevitabile. Si guadagna troppo poco, 23 euro per sei ore di lavoro, 30 per la qualifica di "responsabile". Chi si mette a rischiare coltellate, pugni o minacce per respingere chi si infila nel tornelli?". L'altro aggiunge: "Sono figlio di pensionato. Mio padre mi ha anticipato 120 euro per pagare il corso di steward. Ci promisero 49 euro a partita. Invece sono 23 e li prendo dopo mesi. Che delusione, siamo pentiti".


I trucchi poi son sempre gli stessi: - "Ai tornelli, come una gabbia girevole, entrano in due se sono magri. A volte non sono d'accordo. C'è chi entra insieme con un altro che ha il biglietto, che a sua volta subisce. C'è chi reagisce, e protesta con noi. Ma non tutti hanno coraggio e voglia di buttare fuori l'intruso".
- "C'è una rete. Prefiltraggio. Il biglietto se lo passano anche dieci volte, poi si buttano nei tornelli".
- "Molti entrano con gli elenchi. Al varco spogliatoi e in tribuna. È qui che entrano con la spintarella, magari qualcuno in divisa... C'è per esempio "Peppe il carrozziere" che ne fa entrare tanti. Bisogna passare da lui in settimana".

Tirando le somme, è una situazione molto grave, che rispecchia il degrado in cui molto spesso la città ama specchiarsi. Con l'augurio che il presidente De Laurentis e il direttore generale Fassone, intervengano al più presto, vi lascio con una lettera aperta di uno steward:

"Buongiorno, sono uno steward dello stadio San Paolo e vi scrivo dopo la partita di domenica sera con la Juventus. Purtroppo ancora una volta ci siamo trovati sommersi da tifosi senza titolo di accesso, titolo di settori errati o con titolarità errata che si sentono in dovere di aggredirci e di insultarci nonstante siano in torto. La mia denuncia è per la poca attenzione che ci viene rivolta durante e dopo le gare interne.

Per questa partita tanto decantata, e seguita da milioni di spettatori e telespettatori, da tv e giornali locali, nazionali ed internazionali, nessuno ha riportato che anche stavolta gli steward sottopagati sono finiti in maggioranza alle cure mediche dei sanitari, su tutti i settori dalle curve alla tribuna ed alcuni purtroppo anche in ospedale.

Questo accade soprattutto nelle gare serali, dove i "furbi" agiscono con il favore della scarsa luminosità, con le falle nelle recinsioni e dalla scarsa presenza di personale preposto al servizio d'ordine. Potremmo mai avere una piccola voce in questo mondo oscuro? La paga sarà mai adeguata al lavoro fatto e soprattutto al rischio che subbiamo ogni gara?

Grazie per l'attenzione e spero che possa essere pubblicato. Uno steward stanco.."

Articolo scritto da icatian - Vota questo autore su Facebook:
icatian, autore dell'articolo Stadio San Paolo: La Denuncia Degli Steward
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione