Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Tennis: Radwanska Regina D' Asia. Pennetta Da Applausi, Schiavone Sottotono


10 ottobre 2011 ore 12:51   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 351 persone  -  Visualizzazioni: 530

Agnieszka Radwanska, la ventiduenne campionessa polacca sempre più proiettata verso i vertici assoluti della classifica mondiale (attualmente è ottava nel ranking WTA), è riuscita nell'impresa di centrare la prestigiosa doppietta sul cemento in terra asiatica conquistando il successo a Pechino dopo quello della settimana precedente a Tokyo. A Pechino in finale la campionessa polacca (vincente in semifinale con la nostra, fino a quel momento, grandiosa Flavia Pennetta) ha avuto la meglio, al termine di un match particolarmente combattuto (7-5, 0-6, 6-4), nei confronti della tedesca Andrea Petkovic, mentre a Tokyo aveva superato più agevolmente, con un perentorio 6-3, 6-2 la fuoriclasse russa Vera Zvonareva.

LA GRANDE ASCESA DELLA RADWANSKA. La giovane tennista polacca, con le due vittorie nei tornei asiatici di prima fascia ("Premier 5" Tokyo, "Premier Mandatory" Pechino) porta a sette i suoi successi totali, di cui tre negli ultimi due mesi. Nei tornei del Grande Slam, per il momento la Radwanska non è mai andata al di là dei quarti di finale (due volte a Wimbledon e altrettante agli Australian Open) ma è stata la prima giocatrice del suo paese ad arrivare a questo risultato durante il periodo Open. Se continuerà sulla strada tracciata negli ultimi mesi la talentuosa campionessa polacca ha tutte le carte in regola, non solo per scalare la classifica, ma anche per togliersi grosse soddisfazioni nei tornei più importanti, iniziando magari dal Masters di Instabul (ha conquistato l'ultimo posto disponibile proprio ai danni della Petkovic) e dai prossimi Us Open.


UNA GRANDE PENNETTA. SCHIAVONE: ADDIO AL MASTERS. Dopo il successo nei confronti della serba Ana Ivanovic (che aveva sconfitto la Zvonareva) per ritiro di quest'ultima, la Radwanska a Pechino aveva superato in semifinale Flavia Pennetta per 6-2, 6-4, mentre l'altra finalista, la tedesca Petkovic, si era sbarazzata ai quarti della russa Anastasia Pavlyuchenkova e in semifinale della romena Monica Niculescu. La finale, come già, detto ha visto prevalere in tre set la giocatrice polacca che ha, così, staccato il prestigioso biglietto per il Masters.

Eccellente il cammino della nostra Pennetta che, prima di arrendersi in semifinale alla vincitrice del torneo, dopo aver eliminato in ordine Peng, Hantuchova e Cibulkova, aveva compiuto il suo capolavoro superando in tre set (3-6, 6-0, 7-6) la numero uno del mondo, la danese Caroline Wozniacki. Poca gloria, invece, per il resto della pattuglia azzurra, con la nostra numero uno, Francesca Schiavone, sottotono, eliminata senza appello al secondo turno dalla Cibulkova (6-2, 6-2) e precipitata dal nono al dodicesimo posto nella classifica mondiale WTA, perdendo ogni speranza di partecipare al Masters di Istanbul. Sconfitte al primo turno per Alberta Brianti (Zhengh) e Sara Errani (Cetkovska) e al secondo turno per Roberta Vinci (Razzano).

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Tennis: Radwanska Regina D' Asia. Pennetta Da Applausi, Schiavone Sottotono
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione