Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Valentino Rossi E Michael Schumacher, Pazienza Infinita


25 luglio 2011 ore 20:31   di nicovale  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 747 persone  -  Visualizzazioni: 1053

Il nove volte campione del mondo di motociclismo Valentino Rossi e il sette volte campione iridato di Formula 1 Michael Schumacher sembrano legati dallo stesso destino in questo 2011 per entrambi avaro di soddisfazioni e tutto in salita che li vede lottare quasi sempre per posizioni assolutamente non consone al loro blasone e al loro glorioso passato. Entrambi hanno chiesto pazienza ai lori tifosi e a se stessi ma gran premio dopo gran premio le illusioni di risalire la china vanno spegnendosi inesorabilmente.

I MIGLIORI DI SEMPRE ALLE PRESE CON I PROBLEMI DELLA DUCATI E DELLA MERCEDES. Il “Dottore” e il “Kaiser” possono essere considerati senza dubbio i migliori della storia nelle loro rispettive discipline ma sono stati frenati fino ad oggi da una Ducati e una Mercedes che, a parte qualche sprazzo, non hanno dato segni evidenti di poter fare un salto di qualità deciso e di poter competere con i migliori, anzi. Valentino Rossi è riuscito a salire una volta sul podio (a Le Mans) ma più per demeriti altrui che per una reale competitività. Michael Schumacher è andato vicino al podio solo in un’occasione (quarto in Canada), dove la Mercedes aveva illuso di poter dare una svolta alla sua difficile stagione. Per il resto per entrambi grandi difficoltà, partenze in griglia dalle retrovie e gare in rimonta particolarmente sudate e con poche soddisfazioni.


VALENTINO ROSSI E IL SALTO DI QUALITA’ CHE NON ARRIVA. Dopo un inverno di test particolarmente deficitari e un avvio di Mondiale ricco di difficoltà, Valentino Rossi, malgrado il suo enorme talento e la sua grande esperienza, non è riuscito a sopperire alla poco competitività della sua Ducati raccogliendo una serie di piazzamenti incolori se si escludono il già citato terzo posto in Francia e il quarto di Assen, grazie però agli errori e alle cadute degli avversari. Il campionissimo di Tavullia ha una voglia matta di risalire la china ma le prestazioni della sua Ducati non gli permettono quell’auspicato salto di qualità che sta diventando una vera e propria chimera. Riuscire a salire sul podio almeno un paio di volte nei prossimi otto gran premi sarebbe già un grande risultato, viste come si sono messe le cose.

MICHAEL SCHUMACHER DA UN ANNO E MEZZO SENZA PODIO. Da quando è rientrato in Formula 1, lo scorso anno con la Mercedes, il grande Michael Schumacher non è ancora riuscito a salire sul podio e soprattutto ha raccolto una serie di delusioni che prima della sua nuova avventura nel Mondiale non avrebbe mai pensato di incontrare. Dopo un 2010 assolutamente deficitario con un nono posto nel Campionato e tre quarti posti come migliori risultati, il fuoriclasse tedesco sperava di riscattarsi quest’anno ma la Mercedes lo sta nuovamente tradendo e, a parte una buona qualifica a Montecarlo e un eccellente quarto posto in Canada, dove ha lottato a lungo per il podio, per il momento anche il 2011 è avarissimo di soddisfazioni e, visti gli ultimi gran premi, non promette niente di buono per le prossime nove gare. Come per Rossi riuscire a salire sul podio almeno in un’occasione appare l’unico obiettivo possibile per uno Schumacher che vuole a tutti i costi tornare ai vertici per accontentare, proprio come Valentino, i suoi milioni di tifosi e per appagare l' insaziabile voglia di vittorie.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Valentino Rossi E Michael Schumacher, Pazienza Infinita
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • wENTS
    #1 wENTS

Due grandi fantastici, forse tutt'ora i migliori in pista. Nella scelta ci sono tanti motivi, e ogni grande campione vorrebbe cercare di chiudere la sua carriera con una squadra nazionale, un grande regalo ai suoi tifosi. Rossi lo sta facendo con la Ducati, e Schumi con la Mercedes. Io continuerò a tifare per entrambi, e non importa che Schumacher non guidi una Ferrari. Ci ha dato molto, e merita di essere sostenuto anche da noi italiani. E' impossibile dimenticare il passato. Forza Schumi e forza Vale, state ancora dimostrando di essere i migliori, anche se è impossibile aspettarsi qualche vittoria per il momento.

Inserito 26 luglio 2011 ore 12:49
 

Analisi impeccabile della situazione e, come sempre, è un piacere leggerti. 5 stelle a te, nella speranza che i due campioni riescano a risalire la china. Ciao! :-)

Inserito 27 luglio 2011 ore 11:08
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione