Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Vettel, Sempre Vettel, Ancora Vettel


13 novembre 2011 ore 10:42   di luca-nimositisominAresu  
Categoria Sport e Tempo Libero  -  Letto da 265 persone  -  Visualizzazioni: 463

Nel penultimo appuntamento della stagione cambiano i dividendi - Mclaren superiore, almeno nel passo gara - ma il risultato non cambia - Vettel in pole. Tra alberghi a sette stelle, divi, luci, ambiente da "mille ed una notte, suggestivo imbrunire che diventa notte nel giro di qualche minuto, ennesimo primato del tedeschino volante, che con il giro veloce di ieri raggiunge Mansell nel numero di PP raccolte nella medesima stagione - anche se ad onor del vero, l'inglese e la sua Williams trovarono tale primato in un campionato con meno Gp in calendario.

E lo fa da "cannibale", come lo era - ed il verbo al passato non è un caso - l'altro tedesco, quello a cui si ispira in tutto e per tutto, con una voglia di non lasciare nulla, nemmeno le briciole, al resto della compagnia motoristica, mettendo l'ennesimo sigillo ad un'annata che lo ha visto sbranare compagno e rivali, con irrisoria facilità.


Poteva accontentarsi il ragazzo, poteva viversi questa lussuosa trasferta in terra araba da privilegiato villeggiante, magari alzando il piedino in quel suo ultimo giro, quando la pole pareva un duello tra le due Mclaren, Button su Hamilton, poi Hamilton su Button nel giro di pochi attimi.

Ed invece no, con il talento e la cattiveria del predestinato ha azzannato il circuito disegnato da Tilke, dipingendo curva dopo curva il suo capolavoro, l'ennesimo, attaccando il cordolo quando doveva attaccare il cordolo, ricamando dolci traiettorie quando bisognava ricamare dolci traiettorie, in una macedonia di pura virtù velocistica che, permettetemelo, mi ricorda, gara dopo gara, quella del mai troppo compianto Ayrton Senna Da Silva.

Stessa capacità di leggere il tracciato, stessa leggerezza di testa e pesantezza di piede, quelle che pure quando hai un titolo in tasca ti rendono incapace di accettare una seconda posizione. Numeri uno si nasce, ma è solo coltivando questo dono che lo si diventa per il resto della propria esistenza. E da questo punto di vista, scommettere su Seba appare robetta assai facile.

Detto del fenomeno, passiamo agli altri: Hamilton deludente, così come il suo compagno di team, anche perchè almeno questa volta avevano/hanno la macchina per vincere; la Mclaren appare a suo agio, ancor più della Red Bull, su questo misto, una sorta di Montecarlo, un filo più larga e con un breve rettilineo in più, dove i sorpassi presuppongono l'errore o il sonno del rivale diretto, pena trascorrere l'intero Gp a visualizzarne gli scarichi - Alonso, che ci ha perso un Mondiale, un trattato sul posteriore della vettura di Petrov potrebbe scriverlo pure ora, a distanza di 12 mesi.

Le Rosse ? Per motivi di tifo, stendiamo un velo pietoso, sperando che idee e soluzioni siano riservate alla vettura '12, ancora di salvezza di un piano "in salsa tricolore" che è arrivato oramai al punto di non ritorno, perchè quando dirigi/progetti/guidi una rossa non esistono progetti a lunga scadenza, e se pure esistessero lo sarebbero solo a parole.

Ma è inutile deprimersi, sperando in una "magata" di Alonso, uno che meriterebbe una vettura alla sua altezza ma non per questo è disposto a limitarsi a portare a spasso la macchina, ed in una lotta più serrata tra il solito noto con la faccia da bimbo e gli altri, appuntamento alle ore 14. E che il pranzo della Domenica, per una volta, sia accompagnato da un digestivo meno amaro del solito.

Articolo scritto da luca-nimositisominAresu - Vota questo autore su Facebook:
luca-nimositisominAresu, autore dell'articolo Vettel, Sempre Vettel, Ancora Vettel
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Sport e Tempo Libero
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione