Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Archeologia: Il Cane Di 7000 Anni Fa Sepolto Come Gli Esseri Umani


11 marzo 2011 ore 14:49   di KungFuGirl  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 360 persone  -  Visualizzazioni: 871

Le sepolture più antiche scoperte sino ad ora risalgono al Paleolitico medio, attorno a 100 mila anni fa; in alcune di esse sono stati trovati i resti di uomini anatomicamente simili a noi, Sapiens sapiens, in altre invece sono stati rinvenute le spoglie di uomini di Neanderthal. Dal punto di vista antropologico, si ritiene che la sepoltura e più in generale i riti funebri siano comparsi quando l'essere umano ha sviluppato il concetto di "spirito" o "anima", al quale era necessario garantire la pace dopo la vita terrena.

I nostri progenitori più antichi, dunque, iniziarono a ritualizzare il passaggio dalla vita alla morte, lo investirono di simboli magici e misterici, scavarono tombe e realizzarono sepolture nelle quali deporre i corpi dei compagni defunti ed assicurare alla loro parte "non materiale" la continuazione della vita. Proprio perchè le anime potessero continuare a vivere, nelle tombe venivano deposti anche cibo e oggetti di uso comune, come coltelli, armi per la caccia o la guerra, gioielli.


Questo per quanto riguarda gli esseri umani, ma che veri e propri riti funebri e tombe potessero essere destinati ad animali è una scoperta scientifica sorprendente. Se escludiamo l'antica popolazione dell'Egitto, che riservava ad alcuni animali - ritenuti però dei incarnati, come nel caso della dea gatto Bastet o del dio coccodrillo Sobek - la pratica dell'imbalsamazione, infatti, non abbiamo notizie di animali sepolti o destinatari di riti funerari.

Ora invece, rivela il sito Express news, Vladimir Bazaliiskii ed un gruppo di ricercatori hanno rinvenuto nel cimitero siberiano di Shamanka, in prossimità del lago Baikal, i resti di un cane simile ai nostri husky. L'animale è stato sepolto adagiato su un fianco, in una fossa che, su altri levelli, conteneva anche cinque scheletri parziali di esseri umani; le analisi effettuate sul DNA sugli isotopi, poi, hanno consentito di stabilire che si trattava proprio di un cane husky, addomesticato, che condivideva lo stesso cibo degli uomini (carne di foca, pesce, cervi, piccoli mammiferi e alcuni vegetali) e che li aiutava nelle battute di caccia.

L'analisi delle ossa ha infatti rilevato diversi traumi subiti dal cane, presumibilmente conseguenza proprio delle battute di caccia, ma tutti risolti. E, proprio come gli esseri umani presenti nel cimitero, anche l'husky è stato sepolto con alcuni oggetti, come ad esempio un lungo cucchiaio ricavato da un corno di cervo.

Archeologia: Il Cane Di 7000 Anni Fa Sepolto Come Gli Esseri Umani

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Archeologia: Il Cane Di 7000 Anni Fa Sepolto Come Gli Esseri Umani
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione