Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Bere Acqua In Bottiglia Non Ci Fa Più Belli Ma Più Poveri


7 agosto 2010 ore 13:34   di CristianaStaccia  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 569 persone  -  Visualizzazioni: 898

Quando beviamo acqua di marca in bottiglia ci sentiamo più belli. Questa è ormai una verità difficilmente discutibile, visto che ci viene quotidianamente rivelata dai volti più puliti della grande comunicazione. In più è una verità che ci piace. Ma ci siamo mai chiesti fino a che punto quest'assunto abbia fondamento?

In realtà il consumo d'acqua imbottigliata sta diventando sempre più controverso, e non solo per l'inquinamento provocato dagli scarichi dei camion che trasportano le bottiglie fino al negozio sotto casa. Alla luce di alcuni test, l'acqua che beviamo da bottiglie sigillate non è più pulita di quella che esce dai nostri rubinetti. Vale a dire: l'acqua venduta in bottiglia è solo acqua. Alcuni fatti:


L'Italia è il terzo paese al mondo per consumo di acqua in bottiglia dopo gli Emirati Arabi e il Messico: 196 litri pro-capite nel 2007.

Il costo medio di una bottiglia d'acqua da un litro e mezzo è di circa 40 centesimi contro i 70 centesimi al metro cubo (1000 litri, quindi 0,07 cent/L) di quella dell'acquedotto di Milano, per fare un esempio.

La vendita globale di acqua imbottigliata sta crescendo del 51% dal 2006 al 2011 con 115,3 milioni di litri contro i 174,2 stimati del prossimo anno.

Bere Acqua In Bottiglia Non Ci Fa Più Belli Ma Più Poveri

Almeno il 90% del costo dell'acqua in bottiglia proviene da cose diverse dall'acqua: imbottigliamento, confezionamento, distribuzione, pubblicità, ecc.

L'acqua è chiamata l'Oro Blu del XXI secolo. A causa dell'urbanizzazione e della crescita della popolazione, dei cambiamenti climatici e dell'inquinamento industriale, l'acqua è diventata la risorsa più preziosa per l'umanità. Le multinazionali stanno correndo all'appropriazione dei bacini idrici e dei diritti di distribuzione ovunque, mercificando di fatto un fondamentale diritto umano: l'accesso ad acque sicure e a basso costo.

Acqua in bottiglia = minore attenzione alla qualità dell'acqua pubblica. Molte persone non bevono l'acqua del rubinetto perchè non ne amano il sapore o perchè non si fidano della qualità. In questo modo viene a mancare sostegno alle politiche locali di miglioramento dell'acqua potabile.

Alcune marche producono bottiglie d'acqua da 33 cl che possono essere vendute dai distributori automatici di bibite allo stesso prezzo di queste. In molti casi si tratta di acqua di rubinetto filtrata e imbottigliata vicino ai centri di distribuzione. In un confronto con altri liquidi, l'acqua in bottiglia diventa così più cara della benzina, che deve essere estratta in forma di petrolio, raffinata in stabilimenti sparsi per il mondo e rimandata indietro. Quindi, l'acqua può essere più remunerativa della benzina.

Le bottiglie dell'acqua costituiscono il 50% di tutto il PET che viene raccolto per il riciclaggio. La percentuale di riciclaggio delle bottiglie d'acqua è 23,4. L'acqua in bottiglia produce 1,5 milioni di tonnellate di rifiuti plastici ogni anno. Per produrre quella plastica ci vogliono ogni anno 178 milioni di litri di petrolio.

Non abbiamo molte prove che l'acqua in bottiglia sia migliore o più pulita di quella del rubinetto. In realtà l'acqua di rubinetto viene controllata quotidianamente mentre quella in bottiglia offre meno garanzie di controlli ufficiali.

E allora perchè non goderci la nostra acqua a chilometro zero? Se siamo lontani da casa possiamo sempre usare un termos e il sapore si può migliorare per mezzo di un filtro o di un gasatore.

Bere Acqua In Bottiglia Non Ci Fa Più Belli Ma Più Poveri

Articolo scritto da CristianaStaccia - Vota questo autore su Facebook:
CristianaStaccia, autore dell'articolo Bere Acqua In Bottiglia Non Ci Fa Più Belli Ma Più Poveri
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione