Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Cicloni E Uragani Nel Mar Mediterraneo, è Possibile?


29 ottobre 2012 ore 14:56   di eleganzaitaliana91  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 586 persone  -  Visualizzazioni: 1123

Dopo aver parlato della tendenza all'estremizzazione del clima che si è evidenziata negli ultimi anni, andiamo a conoscere più da vicino un fenomeno che sicuramente è uno dei più estremi in natura: stiamo parlando degli uragani, chiamati anche comunemente "cicloni" o "tifoni". Iniziamo subito dicendo che, in realtà, il termine ciclone non stà ad identificare nulla di catastrofico: in meteorologia vengono definiti cicloni tutte le perturbazioni di ogni tipo, anche quelle che raggiungono ogni giorno l'italia e l'europa portando semplicemente pioggie e venti forti.

La distinzione che bisogna fare è tra Cicloni tropicali e Cicloni Extra-Tropicali. I cicloni Extra-Tropicali sono tutte le perturbazioni che si formano in diversi luoghi del nostro pianeta, sia sul mare che sulla terraferma e che non portano solitamente danni di alcun tipo: talvolta possono provocare pioggie abbondanti, calo delle temperature e venti intensi, ma niente più. Queste perturbazioni interessano molto frequentemente la nostra penisola, sia d'inverno che d'estate, e posso durare diversi giorni prima di esaurirsi interessando territori molto vasti.


I Cicloni Tropicali, invece, sono quelli che noi conosciamo come "uragani" o "tifoni". Questi sono spesso apportatrici di devastazione, gravi danni a cose e persone e talvolta anche morti in molte zone del nostro pianeta. Si verificano principalmente nelle fascie tropicali degli oceani: Atlantico e Pacifico in particolare. In queste zone, infatti, i mari durante i mesi estivi si riscaldano enormemente a causa dell'elevata quantità di radiazione solare che giunge in queste zone e a causa di fattori legati alle correnti marine. Questo calore accumulato dagli oceani viene rilasciato gradualmente a fine estate, specialmente nei mesi tra Agosto e Novembre, sottoforma di ingenti quantità di masse d'aria calda che, una volta a contatto con l'atmosfera circostante, possono dare origine a impenenti corpi nuvolosi. Il calore rilasciato dagli oceani è davvero molto grande, in questo modo i corpi nuvolosi si evolvono sempre più trasformandosi in una circolazione ciclonica vera e propria ( il ciclone tropicale o uragano ) , che può diventare davvero intensissima. Si struttura un vero e proprio mulinello che risucchia l'aria calda proveniente dal mare originando grandissime spirali di nubi temporalesche apportatrici di pioggie torrenziali, venti molto intensi e onde alte diversi metri. Qui sotto vediamo uno schema abbastanza chiaro che ci fa' vedere proprio l'azione di risucchio che si verifica in un ciclone tropicale :

Cicloni E Uragani Nel Mar Mediterraneo, è Possibile?

L'aria calda che risale dalla superfice oceanica può continuare ad alimentare la struttura per diversi giorni, cosi' il ciclone rimane in vita per lungo tempo, raggiungendo facilmente intensità davvero pericolose per le zone costiere o le isole che si trovano sulla sua traiettoria. Una volta a contatto con la terra ferma il calore accumulato durante il percorso sul mare viene rilasciato completamente dai corpi nuvolosi sottoforma di pioggie alluvionali e venti impetuosi, che possono facilmente superare i 150-200km/h provocando veri e propri disastri. Non è un caso, infatti, che gli uragani più intensi come quello di Katrina che mise in ginocchio la città americana di New Orlenas, si originò nella acque del Golfo del Messico particolarmente calde.

Ma, venendo a noi, è possibile che si abbiano fenomeni del genere anche nel mediterraneo e in Italia? La risposta, ovviamente è no. Non ci possono essere nelle nostre zone cicloni tropicali di intensità, estensione, durata e violenza simile a quelli che si verificano nei grandi oceani. Tuttavia, possono verificarsi occasionalmente fenomeni molto simili: stiamo parlando dei cosidetti "TLC", sigla che in inglese significa Tropical Like Cyclon. Queste sono strutture in tutto e per tutto simili ai cicloni tropicali, ma meno intense in quanto a pioggie e fenomeni di maltempo vari. Anche queste perturbazioni, che potremmo definire come mini-uragani, si verificano grazie alle masse d'aria calda che il mare sprigiona alla fine dei mesi estivi e anche queste possono presentare un vero e proprio occhio paragonabile a quello degli uragani veri e propri. Il nostro Mar Mediterraneo, essendo comunque un mare abbastanza caldo specialmente nella sua parte meridionale, ha visto diverse volte il verificarsi nelle sue acque di questi fenomeni. Qui sotto vediamo alcune immagini di due mini-uragani, la prima risale al 1995 , dove nelle acque tra Sicilia e Nord-Africa possiamo notare questo ciclone mediterraneo chiamato "Celeno", mentre la seconda è un'immagine del 1996 dove vediamo il ciclone Cornelia nelle acque del basso Tirreno.

Cicloni E Uragani Nel Mar Mediterraneo, è Possibile?

Cicloni E Uragani Nel Mar Mediterraneo, è Possibile?

Questi piccoli uragani hanno solitamente vita molto breve e difficilmente riescono a raggiungere la terra ferma integri, in quanto il calore che può fornire uno specchio d'acqua piccolo e a latitudini non tropicali come il Mediterraneo non è in grado di alimentarli per lungo tempo, tuttavia possono comunque provocare venti molto intensi ( nell'ordine di 100-150km/h ) e pioggie a carattere alluvionale nelle zone interessate dal loro passaggio e rappresentano pur sempre uno dei rari fenomeni naturali estremi che possiamo osservare anche nelle nostre zone.

Articolo scritto da eleganzaitaliana91 - Vota questo autore su Facebook:
eleganzaitaliana91, autore dell'articolo Cicloni E Uragani Nel Mar Mediterraneo, è Possibile?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione