Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Eugenetica: Non Ha Senso Dimenticare Le Mostruosità Solo Perché Un Tempo Furono Scienza


25 maggio 2011 ore 02:16   di JM  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 357 persone  -  Visualizzazioni: 765

Stavo effettuando una ricerca in rete su alcune personalità (per uno studio personale), quando m’imbatto in una pagina dedicata a Margaret Sanger. C’è quello che mi occorre, ma poi, per curiosità, provo a cliccare su uno dei tag correlati a questo personaggio (eugenetica) e mi appare una pagina bianca.

In realtà non mi stupisco più di tanto. Se è vero che l’eugenetica è uno degli abbagli più clamorosi presi dal mondo scientifico, è pur vero che non si tratta di un banale errore al quale poter rimediare col sorriso in bocca e tanti saluti (in fondo è il riconoscimento dei propri sbagli la vera benzina del progresso scientifico e tecnologico). L’eugenetica fu molto di più, fu una e vera propria mostruosità che causò la morte di migliaia di persone. Perché? Di cosa si trattava?


Per capirlo, immaginate che si individui un problema. Nel caso specifico, il problema è l’esistenza di razze inferiori col loro proliferare e il conseguente pericolo d’inquinamento verso l’umanità, quella “sana”. Quale allora la soluzione proposta? Isolamento, sterilizzazione e aborto ovviamente. E ancora: come riconoscere un individuo “inferiore”? Ed è qui che l’eugenetica ha dato il meglio di sé, perché “negri” ed ebrei venivano considerati inferiori per natura. A seguire c’erano i portatori di handicap mentali (chiamati “dementi” o “ritardati mentali”), ed infine i delinquenti.

Forse non sarete stupiti più di tanto. In fondo che un accolita di gerarchi nazisti abbia teorizzato certe idee non vi sembrerà troppo strano. E invece l’eugenetica nacque negli Stati Uniti agli inizi del ‘900. E non si trattò del delirio sciagurato di nullità dimenticate dalla storia. Tra i suoi fautori c’erano Theodore Roosvelt, Woodrow Wilson, Winston Churchill, Alexandar Graham Bell, Margaret Sanger (per l’appunto), Leland Sanford (il fondatore della Stanford University), il romanziere H.G. Wells (quello di “1984” e “La Fattoria degli Animali”) e il drammaturgo Gorge Bernard Shaw. Non furono i soli ovviamente. Si accodarono perfino dei premi Nobel, nonché giudici della Corte Suprema che emanarono leggi in suo favore. Ora mi chiedo: come può ancora tutto ciò passare sotto silenzio?

Articolo scritto da JM - Vota questo autore su Facebook:
JM, autore dell'articolo Eugenetica: Non Ha Senso Dimenticare Le Mostruosità Solo Perché Un Tempo Furono Scienza
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione