Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

I Fulmini: Scopriamo Tutti I Segreti Di Questi Straordinari Fenomeni Atmosferici


6 agosto 2010 ore 12:57   di kekere  
Categoria Tecnologia e Scienze  -  Letto da 651 persone  -  Visualizzazioni: 1364

Non esiste spettacolo più drammatico di un violento temporale carico di elettricità.
La pioggia battente sferza ogni cosa, i tuoni esplodono violenti senza tregua, saette frastagliate solcano il cielo.
Il fulmine, elemento principale di questo fenomeno della natura, è una manifestazione di grande potenza, con effetti molto più distruttivi di quanto si creda: danneggia case ed edifici, provoca incendi ed incidenti, non di rado causa morti e feriti.
La nuvola temporalesca è carica di elettricità: negativa alla base e positiva in alto.
Il terreno sottostante si carica positivamente al passaggio della nuvola.

Tra i due si stabilisce cosi una differenza di potenziale di milioni di volt.
Il positivo ed il negativo si attraggono come calamite, ma l'aria è generalmente un cattivo conduttore.
Le cariche elettriche cercano dei passaggi: la corrente positiva corre sugli alberi, i colli, i campanili, e naturalmente sfrutta anche le persone, cercando di raggiungere la base della nuvola caricata negativamente.
La corrente negativa si avvicina al suolo a ondate successive, secondo una linea spezzettata.
Infine la resistenza dell'aria è vinta e si stabilisce il contatto.


Lungo un canale aereo conduttore, un enorme flusso di elettricità sale dal suolo alla nuvola, formando un lampo luminoso.
Un fulmine può essere lungo da pochi metri a molti chilometri.
Per quanto riguarda la sua temperatura, può variare dai 17.000 ai 28.000 gradi centigradi: da tre a cinque volte la temperatura della superfice del nostro sole.
Quando gli scienziati parlano di fulmini freddi si riferiscono ad un tipo di folgore che dura pochissimo, circa un millesimo di secondo.
L'altro fulmine quello caldo dura relativamente molto di più: circa un decimo di secondo.
I fulmini caldi possono provocare incendi, quelli freddi hanno effetto generalmente esplosivo.

I Fulmini: Scopriamo Tutti I Segreti Di Questi Straordinari Fenomeni Atmosferici

L'intenso calore che si sviluppa lungo la traiettoria del fulmine provoca una dilatazione dell'aria talmente rapida e brusca da produrre onde d'urto: si sente uno schianto secco se il fulmine è vicino, un rombo sordo se il fulmine è lontano.
La luce viaggia così velocemente ( 300.000 Km al secondo ) che si può vedere il lampo nel momento stesso in cui viene prodotto.
Il suono invece percorre un Km in circa tre secondi. Quando vedete un lampo cominciate a contare i secondi; poi non appena sentite il tuono, smettete di contare, dividete i secondi per tre ed otterrete la distanza che vi separa dal fulmine., in Km.
Esistono fulmini e superfulmini: mentre il fulmine raggiunge una potenza di circa un miliardo di watt, il superfulmine ne sviluppa anche 100 o 1000 e raramente anche 10.000 volte di più.
In questo stesso istante, nel tempo cioè necessario a scorrere queste righe, sono in corso 1800 temporali un pò dappertutto.
Complessivamente producono 600 fulmini al secondo, 100 dei quali si abbattono a terra, in altre parole si scaricano a terra più o meno 8,5 milioni di fulmini ogni 24 ore.
In altre parole i fulmini mantengono l'equilibrio elettrico del nostro pianeta.
I fulmini inoltre trasformano una parte di azoto dell'aria in composti azotati, che la pioggia sparge al suolo con effetto di una fertilizzazione gratuita della terra.
Sulla terra i fulmini sono più frequenti al tramonto che all'alba; sul mare avviene il contrario; d'estate, i fulmini sono più abbondanti che in inverno.
La città di Kampala, in Uganda, e l'isola di Giava sono i luoghi più esposti ai fulmini.
A Giava, addiritura, vi sono temporali per ben 300 giorni all'anno.
CONSIGLI
* non riparatevi sotto un albero.
* fate in modo di non costituire l'oggetto più alto nel luogo dove vi trovate; se siete in acqua, tornate subito a riva.
* sbarazzatevi degli oggetti metallici: mazze da golf, canne da pesca, armi. Non portate scarpe ferrate o chiodate. Scendete immediatamente dalla bicicletta.
* se vi sentite rizzare i capelli in testa o vi prude la pelle, può voler dire che sta per arrivare un fulmine.
Accovacciatevi, chinate la testa in avanti ed abbracciatevi alle ginocchia.
Non inginocchiatevi, non sdraiatevi per terra e non mettetevi a carponi.
* rifugiatevi al coperto. In una casa oppure dentro un'automobile, e ricordatevi di non toccare il metallo della macchina e di non usare la radio.
* all'interno di una casa, il posto più sicuro è al centro della stanza più vasta, al pianterreno, lontano da camini e caminetti.
* non usate il telefono, né i rubinetti né gli elettrodomestici.
* state lontano da porte e finestre, stufe e termosifoni.
Per finire, ricordatevi: se vedete il lampo, vuol dire che vi ha mancato.

I Fulmini: Scopriamo Tutti I Segreti Di Questi Straordinari Fenomeni Atmosferici

Articolo scritto da kekere - Vota questo autore su Facebook:
kekere, autore dell'articolo I Fulmini: Scopriamo Tutti I Segreti Di Questi Straordinari Fenomeni Atmosferici
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Tecnologia e Scienze
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione